La pressione sanguigna alta, ovvero l’ipertensione, è un “killer” furtivo, capace anche di trascorrere anni a creare danni al sistema cardiovascolare finché non è troppo tardi: per questo inserire nella dieta i cibi che abbassano la pressione è importante per la salute.

Tra l’altro, curare l’alimentazione è la maniera migliore per prevenire la pressione alta, che quando si alza è difficile da far rientrare nella norma, specialmente con rimedi naturali e senza ricorrere ai farmaci.

Molti alimenti per fortuna possono abbassare la pressione sanguigna naturalmente, ed inserirli in un’alimentazione sana ed equilibrata è un’ottima strategia di prevenzione: ecco 10 cibi che abbassano la pressione.

  1. Barbabietola. La barbabietola, specialmente se consumata poco cotta, fornisce nitrati che diventano prezioso ossido di azoto: per questo il succo di barbabietola è in grado di abbassare in poche ore la pressione.
  2. Aglio. L’aglio è da sempre utilizzato per scopi medici: due spicchi di aglio al giorno, o un integratore, non solo mantengono bassa la pressione, ma anche il livello di colesterolo nel sangue.
  3. Olio di pesce. L’olio di pesce è davvero un toccasana: ricco di Omega-3, è utile però non come preventivo ma sono per chi soffre già di pressione alta.
  4. Mandorle e anacardi. Gli anacardi e le mandorle sono l’ideale per abbassare la pressione grazie al magnesio contenuto, minerale coinvolto in oltre 300 processi corporei, specialmente in quelli che riguardano il metabolismo.
  5. Cavolo riccio. Il cavolo riccio, o cavolo nero, è un super food dalle numerose proprietà benefiche, ricco di vitamine, minerali e antiossidanti, ma anche di magnesio e potassio che combinati insieme contribuiscono a ridurre la pressione.
  6. Stevia. La stevia, dolcificante naturale ormai molto popolare utilizzato per sostituire lo zucchero raffinato, potrebbe a lungo termine contribuire a ridurre la pressione sanguigna.
  7. Curcuma. Utilizzata dagli indiani per secoli non solo nella cucina, ma anche come erba medicinale, la curcuma contiene la curcumina, potente antinfiammatorio. I benefici che la curcumina ha sulla pressione sanguigna sono ritenuti correlati all’ossido nitrico, simili a quelli della barbabietola.
  8. Tè verde. Il tè verde, potente antiossidante, contribuisce ad abbassare la pressione grazie a un polifenolo contenuto, la catechina. Una ricerca ha confermato che due tazze al giorno possono aumentare il diametro arterioso fino al 40%, migliorando il flusso sanguigno e quindi riducendo la pressione. I bevitori di tè verde regolari, del resto, hanno un rischio inferiore del 31% di incorrere in malattie cardiovascolari.
  9. Caffè verde. Il caffè verde, il chicco di caffè non tostato, riduce la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna dell’8% circa. I benefici si vedono dopo 12 settimane di integrazione, ma solo in chi già soffre di pressione alta, e terminano con la somministrazione.
  10. Olio extravergine di oliva. I benefici dell’olio extravergine di oliva sono ormai noti. Oltre a ridurre gli attacchi di cuore, l’olio extravergine di oliva secondo uno studio può diminuire la pressione sanguigna e in alcuni casi non rendere più necessari i farmaci.