L’anno nuovo è appena iniziato e, come ogni gennaio, tra i buoni propositi c’è quello di iniziare in palestra. Eppure molto spesso trovare la forza per uscire di casa per andare a fare sport, soprattutto nelle giornate invernali più fredde, può sembrare un’impresa davvero ciclopica.

Se la pigrizia impera, il senso di colpa per non dedicare a se stesse, all’allenamento e alla propria forma fisica le necessarie attenzioni non aiuta, perché contribuisce a gettare in un vortice vizioso da cui è difficile uscire.

Come fare ad evitare l’aumento di peso, la perdita del tono muscolare e il completo e totale stato di apatia di cui si è vittime? Con determinazione e tanta motivazione. Ecco dieci consigli da seguire per alzarsi dal divano e iniziare in palestra.

  1. Primo step: lo shopping. Può sembrare strano iniziare in palestra dagli acquisti, eppure il desiderio di indossare un paio di scarpe da ginnastica nuove o una maglietta per il fitness sfavillante può essere un ottimo incentivo.
  2. Niente serve a motivare di più che cominciare a indossare le scarpe da ginnastica. Tenerle in bella vista serve da promemoria per fare l’allenamento regolarmente. Una volta ai piedi verrà voglia di cominciare a correre o di andare in palestra.
  3. L’appuntamento fisso con il personal trainer da rispettare è fondamentale per non sgarrare. Se non si può ricorrere a un professionista per questioni economiche si può chiedere supporto a un amico o a un familiare. Avere qualcuno che segua il proprio allenamento è uno stimolo a fare attività fisica con regolarità, a ricordar i doveri verso se stessi e ad avere una ricompensa, se ci si sta allenando nel modo giusto.
  4. Avviare una nuova abitudine può essere più semplice cominciando da un piccolo cambiamento: per esempio, facendo una lezione di yoga alla settimana o uscendo a correre o in bicicletta per due volte alla settimana, senza esagerare da subito.
  5. La voglia di allenarsi viene se ci si dà un obiettivo concreto da realizzare nel lasso di tempo disponibile e se si stabilisce in anticipo per cosa si vuole fare attività fisica, che sia per dimagrire in vista della prova costume, per risolvere un piccolo problema di salute o tonificare le cosce.
  6. A volte iniziare in palestra dipende dal fatto di non avere compagnia. Un’idea efficace è trovare un amico con cui andarci.
  7. Meglio procedere gradualmente: magari all’inizio, una o due volte alla settimana, poi tre, quattro, fino alle cinque volte canoniche. In questo modo, non ci si sente sopraffatti dall’idea di doversi per forza allenare e con il tempo da essere un dovere si trasformerà in un piacere.
  8. Fare qualcosa che si ama e che diverte, che sia tennis, un’escursione o una camminata a passo veloce, migliora la circolazione sanguigna, favorendo la produzione delle endorfine, l’ormone della felicità, che contribuisce a motivare.
  9. Il riposo non è da sottovalutare. Fare 6 allenamenti a settimana è controproducente e alla lunga potrebbe portare a serie complicazioni. È fondamentale che il corpo abbia il giusto tempo per recuperare.
  10. L’alimentazione da seguire? È importante fare un pasto prima dell’allenamento (circa 1 ora prima) a base di proteine e carboidrati a basso indice glicemico. Subito dopo l’allenamento, invece, è importante assumere proteine e carboidrati ad alto indice glicemico.