Fare una lista nozze, soprattutto oggi, non è facile e quindi i consigli sono sempre utili. Un tempo, infatti, era uno dei punti fondamentali dell’organizzazione di un matrimonio e quindi la si affrontava con maggiore sicurezza, dato che i passaggi erano ben noti anche ai giovani futuri sposi.

Le cose però sono cambiate e se prima si andava dritti al negozio di casalinghi di fiducia (o consigliato dai genitori), facendosi aiutare dalle commesse, ora bisogna prima di tutto decidere che tipo di lista si vuole fare dato che ci sono altre opzioni, come quella dei viaggi (la più gettonata).

Ecco quindi i nostri consigli per chi sta per affrontare il dilemma “lista nozze”.

  1. Valutare se è il caso di puntare sul classico. Per prima cosa cercate di capire se è il caso per voi di puntare sul classico, ovvero sulla lista casalinghi. Questa, negli ultimi anni, ha avuto un calo perché molti sposini vivono già da tempo da soli o convivono, quindi hanno già tutto ciò che gli occorre. Se per anche voi è così scegliete altro, a meno che proprio non desideriate dei servizi di piatti o di bicchieri nuovi.
  2. Non dimenticate l’high tech. Una piccola variazione alla classica lista di nozze può essere quella in un negozio high tech, dove potrete scegliere dalla tv al tablet. Gli invitati avranno sicuramente la sensazione di avervi regalato qualcosa di utile.
  3. Pensare alla possibilità di abbinare un viaggio ad altro. Ormai la lista nozze più gettonata è quella legata al viaggio di nozze, ma dovete stare attenti: se gli invitati sono tanti o particolarmente generosi, potreste superare la quota. In questo caso potreste farvi dare un buono dall’agenzia per un prossimo viaggio oppure pensare fin da subito a una seconda lista, magari di casalinghi, permettendo così anche agli invitati di scegliere.
  4. Scegliere la lista di beneficenza giusta. Un trend degli ultimi tempi, lanciato dagli sposi più virtuosi, è quello di optare per una lista di beneficenza devolvendo quindi i regalo (in denaro) a qualche onlus. In questo caso è importante scegliere quella giusta, che sia conosciuta anche dagli invitati.
  5. Facilitare logisticamente gli invitati. Non c’è cosa peggiore, dal punto di vista di un invitato, di quella di scoprire che per partecipare alla lista nozze bisogna per forza recarsi fisicamente in un negozio o in un’agenzia lontana da casa, magari aperti solo in orario di lavoro. Fate quindi in modo che loro possano gestire la cosa facilmente, sfruttando anche l’on-line.
  6. Variare le fasce di prezzo. Quando scegliete la vostra lista nozze, a meno che non si tratti di un’offerta libera per un viaggio o una donazione, cercate di variare le fasce di prezzo dei vari oggetti regalo per non costringere tutti (soprattutto gli amici e i parenti lontani) a spendere una fortuna.
  7. Abbinare la lista alla partecipazione. Non date retta al galateo o a chi vi dice che è maleducazione dare indicazioni sulla lista nozze con la partecipazione. In realtà facilitate gli invitati, che in queste occasioni non sanno mai cosa regalare.
  8. Aprire la lista nozze almeno un mese e mezzo prima. È necessario dare tempo agli invitati, quindi aprite la lista nozze nel momento in cui mandate le partecipazioni quindi almeno un mese e mezzo prima.
  9. State attenti alla consegna. Nel caso i vostri regali siano fisici, ricordatevi di prendere gli accordi giusti con il negozio e quindi di farvi consegnare il tutto prima della vostra partenza per il viaggio di nozze o al vostro ritorno.
  10. Non dimenticate i ringraziamenti. Fondamentale, una volta ricevuti i regali e avvenute le nozze, ringraziare uno ad uno i vostri invitati preferibilmente con un biglietto da mandare via posta tradizionale.