Cose che uccidono la libido maschile: anche se l’uomo può sembrare la parte più “disponibile” nei rapporti sessuali, molto spesso accade che, per uno o più motivi, la libido maschile venga meno. Stress, litigi o paure sono solo alcuni dei motivi reali.

Ecco dunque una vera e propria guida per capire quali sono le 10 cose che uccidono la libido maschile, per conoscere e vivere al meglio il proprio partner.

  1. Soldi: parlare di soldi a letto è la cosa più anti-erotica che possa esistere. A meno che la conversazione non riguardi una vittoria esorbitante ad una delle lotterie nazionali, perché portare sotto le lenzuola le finanze familiari?
  2. News: anche guardare il TG o discutere a letto di tutte le cose che accadono nel mondo può essere tra le cose che uccidono la libido maschile. Questo perché, una volta finito di parlare, non è possibile concentrarsi ed avere la stessa carica erotica di partenza.
  3. Famiglia: anche parlare della famiglia a letto può essere tra le cose che uccidono la libido maschile. I luoghi per parlare di questo argomento sono ben altri. Soprattutto perché un discorso come questo deve essere affrontato con lucidità.
  4. Futuro: assoluto divieto a conversazioni che ruotino attorno al futuro ed al destino della coppia. L’uomo, per sua natura, ha paura, e fare un discorso del genere potrebbe bloccarlo. Questo potrebbe accadere anche nelle coppie più durature.
  5. Pulizie: anche se potrebbe essere un buon momento per redarguire il proprio partner in merito al disordine che c’è in casa, la cosa migliore è non parlare di polvere o confusione a letto. Questo perché, in un attimo, si provocherà il crollo dell’interesse e dell’eccitazione.
  6. Stress: anche se non dipende dalla donna, anche lo stress è tra le cose che uccidono la libido maschile. In questo caso, la soluzione potrebbero essere delle semplici coccole che non facciano sentire solo il proprio amante.
  7. Neonati e bambini: avere dei bambini anche è tra le cose che uccidono la libido maschile. Questo perché i pensieri sono rivolti interamente a loro, soprattutto quando i piccoli sono appena nati e piangono molto. In questo caso, sarà quasi impossibile raggiungere un punto d’incontro sessuale.
  8. Insicurezza femminile: anche l’insicurezza femminile può essere annoverata tra le cose che uccidono la libido maschile. Questo perché l’uomo, nella sua ingenuità, non si rende conto di difetti fisici che le donne notano. L’insistenza e la paura a spogliarsi, nonché l’imbarazzo, possono portare il partner ad interrompere la propria attività.
  9. Piangere: disperarsi a letto non è né erotico né sensuale. A meno che le lacrime non siano causate da cose importanti, non bisogna piangere a letto per capricci o motivi futili.
  10. Malattia: se la libido maschile non giunge per diversi giorni, se non mesi, questo potrebbe essere provocato da piccoli problemi all’apparato sessuale maschile. Perché non organizzare una visita di controllo con l’andrologo?