Esistono delle cose da fare prima di sposarsi a cui spesso si pensa quando è già troppo tardi. Se, infatti, è vero che sono tante le coppie che oggi trascorrono un periodo di convivenza più o meno lungo prima delle nozze, è altrettanto vero che il matrimonio cambia in qualche modo il rapporto, non solo per la burocrazia e agli occhi degli altri, ma anche nel suo intimo, nei suoi equilibri.

Dunque, mentre pensate alla location, ai fiori, al vestito, agli inviti, alle bomboniere, al menu del pranzo, date un’occhiata anche a questa lista di 10 cose da fare prima di sposarsi.

  1. Viaggiare insieme. Anche se avete viaggiato molto da soli, con gli amici o gli ex partner, è bene che prima di sposarvi partiate più volte con il futuro coniuge. Questo perché in viaggio si esce dalle solite “zone di comfort” e si rivela al partner qualcosa di diverso di noi, comprese le reazioni agli imprevisti.
  2. Aver avuto qualche litigio. Litigare con il partner è importante, perché insegna a ciascuno di noi come gestire il conflitto e come risolverlo. Meglio aver avuto un paio di discussioni accese prima di sposarsi, quindi, in modo da sapere che tipo di “avversario” sia il vostro partner.
  3. Discutere delle finanze. Meglio fare una chiacchierata sulle finanze, sulle proprietà, su investimenti, debiti e vincoli anche per futuro, affinché non ci siano brutte sorprese.
  4. Convivere. Se potete, convivete almeno un periodo di tempo prima del matrimonio: solo così conoscerete vizi e virtù del partner, nonché le abitudini su organizzazione e pulizia. Meglio sapere prima ciò che vi aspetta.
  5. Fare un piano quinquennale. La pianificazione, anche se sempre più difficile in un mondo pieno di incertezze come quello contemporaneo, può essere un’ottima strada per capire la direzione da prendere insieme, se affittare una casa o chiedere un mutuo, se dedicarvi un paio di anni al divertimento e ai viaggi e poi pensare ai figli e così via.
  6. Mostrare il lato peggiore di voi. Quando si è innamorati tutto fila liscio e anche i difetti dell’altro appaiono come vezzi unici e sopportabili. Nessuno, però, è perfetto, ed è meglio condividere il lato peggiore di noi prima di legarsi per sempre.
  7. Parlare di eventuali bambini. Un matrimonio in cui uno dei partner desidera ardentemente un figlio e l’altro non vorrà mai averlo è probabilmente destinato a finire: questo è un aspetto da chiarire subito, per capire se e come la situazione possa eventualmente evolversi.
  8. Accordarsi sulla ripartizione delle spese in casa. Una ripartizione delle spese in casa non concordata o ritenuta poco equa potrebbe portare a malumori e recriminazioni: anche se vi sembrerà poco romantico, pure in questo caso vale il celebre motto “patti chiari, amicizia lunga”.
  9. Discutere delle reciproche aspettative sul matrimonio. In coppia si dovrebbero condividere non solo gli obiettivi personali, ma anche gli obiettivi comuni, per camminare nella stessa direzione. Il futuro insieme dovrebbe infatti essere uno sforzo congiunto: l’importante è che le reciproche aspettative siano realistiche.
  10. Conoscere molto bene le rispettive famiglie. Conoscere molto bene l’albero da cui è caduta “la mela” con cui volete condividere la vostra vita vi farà capire molto sul modello di famiglia cui è abituato il partner, sulle sue aspettative ma anche su quali punti sarà meglio lavorare insieme per non ripetere eventuali errori delle famiglie d’origine.