Sono tante le idee per arredare casa con il fai da te, e tanti anche i motivi per utilizzare l’home made nelle varie stanze non solo come decorazione, ma anche per oggetti utili e funzionali.

Grazie al fai da te si possono, infatti, realizzare decorazioni per le pareti, fiori di carta o oggetti per addobbare casa in occasione di feste ed eventi speciali, come pon pon oppure festoni, così come oggetti belli ma di uso quotidiano, tipo la lavagnetta su cui segnare le cose da fare e da comprare.

Arredare casa con il fai da te permette di personalizzare gli ambienti con stile, di decorare spendendo poco e di dedicarsi alla pratica del riuso e riciclo, molto in voga negli ultimi anni.

Una cornice, un vecchio cassetto, barattoli per conserve si trasformano in oggetti unici e originali con un po’ di fantasia, pochi attrezzi e un minimo di manualità. Vediamo, allora, 10 idee per arredare casa con il fai da te.

  1. Portafoto con cornice. Una vecchia cornice si trasforma in un originale portafoto grazie a spago e mollette. Prendete una cornice di legno vuota e tendete dei fili di spago da un lato all’altro della cornice, incollandone le estremità sul retro della cornice, da un lato e dall’altro, mantenendo i fili paralleli tra loro e al pavimento. Grazie alle mollette, proprio come a corde di bucato, potrete appendere foto, cartoline e altri ricordi. La cornice si può poi appendere al muro o posizionare su un mobile.
  2. Barattolo luminoso. Un barattolo di conserve ben lavato può trasformarsi in un suggestivo punto luce. Si può riempire con un filo di lucine elettriche, bianche o colorate, o con una candela, e decorare all’esterno con nastri e pizzi.
  3. Metro appenditutto. Un vecchio metro si trasforma in un appendittutto da mettere al muro: basta inserirvi dei gancetti a vite, messi in maniera equidistante. Utilizzatelo per gli attrezzi da lavoro, da giardinaggio, per forbici o cancelleria.
  4. Mensola con scatola di legno. Una vecchia scatola di legno, come quelle per il vino, appesa al muro diventa una bella mensola per qualche libro, scatole, piantine. Si può lasciare al naturale o dipingere in base ai colori della stanza.
  5. Tavolo con bobina in legno per cavi. Una bobina in legno portacavi, disponibile in varie dimensioni e posizionata a terra, è un tavolo o un tavolinetto perfetto: l’importante è scartavetrarla per eliminare eventuali schegge e passare una vernice protettiva o colorata. I buchi sul piano così formato si possono utilizzare per inserire un ombrellone (se il tavolo è da esterno), un vaso di fiori, o si possono coprire con un ulteriore piano in vetro o in legno.
  6. Libreria con scala. Una scala, appesa alla parete in orizzontale o in verticale, o posata direttamente al muro, può essere una perfetta libreria. La scala può avere un aspetto naturale, shabby chic o dal colore pop, e i libri si possono alternare a soprammobili, scatole, oggetti, vasi con piante grasse.
  7. Parete attrezzata con pallet. I pallet di legno, opportunamente scartavetrati e verniciati, diventano pareti attrezzate ideali non solo per libri, piante o piatti, ma anche per posizionare ganci e cestini con attrezzi per il lavoro, per il giardinaggio, per la cucina e così via.
  8. Pouf con cassetta di legno. Una cassetta di legno, come quelle della frutta, nella versione più solida possibile, grazie a un top di legno e un bel cuscino su misura diventa un originale pouf. Naturalmente il punto di partenza è sempre il legno ben scartavetrato e verniciato, magari con una vernice trasparente o con un mordente se si desidera mantenere il colore del legno.
  9. Valigia portafiori. Una bella valigia vintage, aperta su un mobile, sul balcone, su una mensola, può ospitare al suo interno una serie di vasi con piante, fiori, piante grasse, dando vita a un angolo verde diverso dal solito.
  10. Appendiabiti con pomelli delle porte. I pomelli delle porte, nelle varianti vintage, così trendy, in cristallo o in ceramica dipinta, sono appendiabiti ideali, da posizionare direttamente al muro o su tavole di legno recuperate grazie al riciclo.