Se sei un’inguaribile golosa e non riesci proprio a resistere alle tentazioni, può essere utile seguire qualche semplice astuzia per imparare a dire no ai dolci e a eliminare al richiamo degli zuccheri.

Spesso, infatti, tendiamo a confondere la reale voglia di un dolce con il bisogno di trovare uno sfogo ad ansie e stress accumulate durante il giorno: niente di più sbagliato. Il consumo compulsivo di cioccolata o affini solo per scaricare lo stress o tirarci su di morale finirebbe per portarci alle conseguenze opposte, ovvero a farci sentire ancora più frustrate e giù di tono per i troppi chili presi e per non essere riuscite a resistere alle tentazioni con un po’ di sano auto-controllo.

Fotostoria: 10 cibi brucia grassi e amici della dieta

Ecco allora 10 semplici astuzie da mettere in pratica per imparare a dire di no ai dolci.

  1. Non comprarli. Sembra banale ma non è così. Quando vai a fare la spesa, evita di mettere nel carrello dolci e dolcetti con la scusa di fare una scorta che durerà nel tempo. Meglio evitare di avere in casa la tentazione. Come si dice: lontano dagli occhi, lontano dal cuore. O dalla bocca.
  2. Sostituirli con qualcosa di sano. Se sei abituata a concederti un dolce dopo cena sul divano prova a sostituirlo con uno snack più sano. Delle chips di mela, per esempio, o un po’di frutta secca, ugualmente dolci ma sicuramente meno calorici.
  3. Concedersi uno sgarro una volta ogni tanto. Imparare a resistere alle tentazioni non vuol dire rinunciare del tutto a una fetta di torta o a una coppetta di gelato. Stabilisci delle regole precise da rispettare e cerca di mantenerle: per esempio, puoi fare un’eccezione per una serata speciale o per il compleanno di un’amica.
  4. Darsi degli obiettivi. Per vincere le proprie debolezze, anche di gola, può essere utile darsi degli obiettivi da raggiungere. Che sia quello di perdere un paio di chili o quello di rientrare nei vecchi jeans, avere uno scopo permette sicuramente di resistere più facilmente alle tentazioni.
  5. Cercare nuove gratificazioni. Se pensi che il tuo bisogno di dolce sia legato alla mancanza di stimoli, prova a reagire e a cercare nuove cose che ti piacciono e che possono gratificarti. Un giro di shopping, magari, un pomeriggio con le amiche o un nuovo hobby a cui dedicarti.
  6. Tenere l’involucro di ciò che si mangia. Se sei abituata a consumare caramelline o affini, non buttare subito la carta ma tienila davanti a te. Ti permetterà di avere sotto controllo la quantità e quindi di fermarti al momento giusto.
  7. Fare attività fisica. Vinci la pigrizia e prova a dedicarti a uno sport. Fare esercizio fisico, infatti, aiuta a bilanciare i livelli di zucchero nel sangue e facilita la digestione.
  8. Affrontare il problema. Ti sei mai chiesta perché sei così attirata dai dolci? Le cause, anche psicologiche, possono essere diverse. Prova allora a riflettere e a mettere a fuoco il problema oppure parlane con un esperto che può aiutarti a sbloccare la tua dipendenza.
  9. Evitare le situazioni pericolose. Se sai che in determinati luoghi o in certe circostanze finisci sempre col riempirti di dolci, evitali. Se al cinema non puoi fare a meno delle caramelle o in quel locale fanno una torta a cui proprio non sai resistere, per un po’ di tempo frequenta altri posti.
  10. Fare pasti regolari e sani. Infine, non dimenticare che per regolare la fame o il bisogno di zuccheri è importante imparare a mangiare sano. Abituati dunque a consumare pasti regolari e bilanciati che facciano funzionare correttamente il tuo metabolismo.