Le regole principali di un matrimonio, come di qualsiasi coppia di lunga data, sono semplici e generalmente note a tutti: prendersi cura del proprio partner, essere fedele e sincero. Ma ci sono anche regole sotterranee altrettanto ferree che tendono a essere dimenticate. Vediamo i 10 segreti per un amore stabile e duraturo.

=> Scopri tutte le domande su matrimonio e divorzio

Non tradire il partner è elementare, ma non parlare male dei suoi genitori o dei suoi amici? Quante volte è capitato di provare una forte antipatia per il suo migliore amico, o di aver avuto screzi con sua madre? Ma mostrare il proprio astio è controproducente e non farà che metterlo sulla difensiva senza raggiungere alcun risultato. Silenzio, pazienza e strategia sono fondamentali. Non nascondere eventuali incontri con i propri ex, soprattutto se innocui. Se ci si imbatte nella propria ex fiamma, vale anche su facebook, meglio dirlo subito al proprio compagno: primo perché se lo venisse a scoprire sarebbe peggio, secondo perché se non c’è niente di male, inutile fomentare un alone di clandestinità.

Non esagerare con i consigli e questo dovrebbe essere un motto da allargare a tutte le relazioni. Ascoltare sì, assumere il tono da saputelli e sparare indicazioni a raffica, no. L’importante è il supporto incondizionato, non far sentire l’altro uno sprovveduto: i consigli vanno dati solo se espressamente richiesti, e anche allora con discrezione. Condividere i compiti è fondamentale. Anche se la tentazione è forte di occuparsi da sole dell’organizzazione delle vacanze, delle pulizie o della cucina perché lui farebbe solo guai, bisogna evitare il sovraccarico, altrimenti si finisce per sentirne il peso e covare rancore.

Succede spesso in una coppia che certe liti si ripetano all’infinito perché non si riesce ad arrivare a un punto comune. Anche se suona come una resa, è meglio evitare di tornare sull’eterno problema a ogni nuova discussione. Meglio affrontare la questione quando si propone, e smettere di sollevarla a distanza. Sorvolare o discutere serenamente: non aiuta nessuno esplodere per un calzino lasciato in giro come se lui l’avesse fatto apposta. Se c’è un problema non bisogna lasciare che lo capisca da solo, ma affrontare apertamente le questioni che non si riescono a mandar giù, e lasciar perdere quelle meno importanti.

Non litigare per Facebook: se lui non vuole postare le foto dei figli, non postarle, se preferisce non mettere tutto in piazza, non metterlo. Ci sono motivi migliori per discutere. E di conseguenza anche staccare Twitter, Facebook, computer, smartphone, almeno quando si è da soli. Vedere il proprio compagno perennemente occupato a fare l’ennesima battuta su facebook mentre si è cena fa saltare i nervi a tutti.

Non minacciare di andarsene di casa. Durante le litigate si finisce per dire qualunque cosa, compresa la minaccia del fare le valigie o andare dritte per il divorzio, ma a parte entrare nel loop del “Al lupo al lupo”, il risultato è solo un senso permanente di instabilità e insicurezza che non giova a nessuna relazione. Infine rimanere sempre all’erta: mantenere viva una relazione è impegnativo e richiede un’attenzione costante. Il segreto fondamentale è non permettere a nessuno di mettersi tra sé e il proprio compagno, non le amiche, non gli hobby, il lavoro o qualsiasi cosa possa minacciare la propria coppia. Dare la priorità alla propria storia è il segreto alla base di tutti gli altri.

Fonte: Msn