Sapete gestire i conflitti con i vostri colleghi di lavoro? Che la risposta sia affermativa o che sia negativa, ecco alcuni consigli su come affrontarli per gestire al meglio i rapporti in ufficio, sia quando i litigi riguardano voi in prima persona, sia quando a essere coinvolte sono le persone con cui lavorate.

I rapporti con i colleghi di lavoro sono spesso difficili. Ognuno ha la sua personalità e la sua idea su come affrontare la professione e i vari compiti assegnati, quindi è piuttosto probabile che si crei qualche divergenza. Vediamo una serie di strategie su come prevenire i problemi e affrontarli nel migliore dei modi quando si verificano.

Innanzitutto, cercate di mantenere un’attitudine e un atteggiamento sempre positivo nei confronti di tutti; se qualcuno critica il vostro operato, mantenete una mentalità aperta e cercate di prenderle come critiche costruttive. Un altro consiglio è quindi quello di mantenere un ascolto attivo: provate a comprendere sempre il punto di vista dell’altra persona, persino quando diverge di molto dal vostro.

Un altro monito importante è quello di affrontare la persona con cui avete un conflitto soltanto quando vi sarete calmate; meglio confrontarsi a mente fredda, piuttosto che dire a caldo qualcosa di cui poi potreste pentirvi. Quando un collega mette in discussione il vostro lavoro, chiedete a lui come si muoverebbe e cosa suggerisce di fare, insieme potreste trovare una soluzione al problema.

Se avete un conflitto con qualche collega, cercate poi di capire le cause; se ad esempio qualcuno ha parlato alle vostre spalle, provate a pensare se anche voi non avete fatto la stessa cosa in precedenza. Un’alternativa può essere quella di andare a parlarne direttamente con la persona con cui avete un problema: spesso la causa può essere una semplice incomprensione, quindi è meglio chiarire subito la situazione con il diretto interessato. Lo stesso consiglio può essere applicato quando pensate che in ufficio ci siano dei favoritismi: chiedete prima chiarimenti al vostro capo, prima di saltare a delle conclusioni che potrebbero rivelarsi erronee.

I conflitti possono essere spiacevoli, però avvengono spesso, soprattutto in un posto di lavoro competitivo. Cercate quindi di trarne da ognuno un insegnamento e di pensare anche a come evitarne in futuro; a pensarci bene, alcuni potrebbero essere causati da qualche vostro cattivo atteggiamento. Se il problema con un collega è particolarmente grave e duraturo, potete cercare di organizzare una riunione con tutto lo staff per provare a risolverlo. Infine, l’ultima alternativa è quella di rivolgersi alle risorse umane della vostra compagnia, in modo da affrontare la situazione in maniera formale. Ma quest’ultima opzione è consigliata solo se i precedenti tentativi non si sono rivelati efficaci.

Fonte: Aol Jobs