Spesso ci si sofferma a pensare a quali siano le caratteristiche che ci piacciono di più in un partner, quelle che posso attirare e far innamorare, ma in realtà esistono anche dei veri e propri fatti scientifici che causano la fine di un rapporto.

A studiarli un grande team internazionale di ricercatori di Western Sydney University, Indiana University, University of Florida, Singapore Management University e Rutgers University. Gli scienziati hanno approfondito i fattori che gli uomini e le donne considerano co-responsabili nella fine di una relazione, tra le caratteristiche indesiderabili sia della personalità che degli stili di vita.

I risultati sono piuttosto interessanti e, per uno degli studi pubblicati sul Personality and Social Psychology Bulletin, gli scienziati hanno intervistato 5.541 adulti single che hanno individuato 17 fatti scientifici che causano la fine di un rapporto: vediamo quali sono.

  1. Aspetto discinto. Al primo posto, per il 71% delle donne e il 63% degli uomini, c’è un aspetto non curato, trasandato e all’apparenza (o in realtà) un po’ sporco.
  2. Pigrizia. Il 72% delle donne e il 60% degli uomini non ama stare con un partner troppo pigro e apatico.
  3. Dipendenza. Troppo bisogno dell’altro, troppa dipendenza, è un aspetto fastidioso per il 69% delle donne e il 57% degli uomini.
  4. Mancanza di senso dell’umorismo. L’ironia e il senso dell’umorismo sono troppo importanti per il 58% delle donne e per la metà degli uomini: un rapporto che funzioni non può farne a meno.
  5. Distanza. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore: la distanza geografica influisce negativamente sul rapporto per il 47% delle donne e il 51% degli uomini intervistati.
  6. Sesso non soddisfacente. Il sesso ben fatto, si sa, è fondamentale: per il 50% delle donne e il 44% degli uomini questo tipo di insoddisfazione può portare alla rottura del rapporto.
  7. Insicurezza. Se un uomo o una donna non credono abbastanza in se stessi, per il 47% delle donne e il 33% degli uomini possono essere messi alla porta.
  8. Tecnodipendenza. Troppa tv o videogiochi sono un ottimo motivo per lasciare il partner secondo il 41% delle donne e il 25% degli uomini.
  9. Libido assente. Se la dolce metà non ha libido sufficiente nella ricerca del partner, il 27% delle donne e il 39% degli uomini si stancherà della relazione.
  10. Testardaggine. Chi è determinato in maniera ostinata o sconsiderata non fa una bella impressione sul 34% delle donne e sul 32% degli uomini.
  11. Chiacchiere. Sebbene le chiacchiere siano una caratteristica attribuita spesso alle donne, anche il gentil sesso è infastidito da un partner troppo ciarliero: dà fastidio al 20% delle donne e al 26% degli uomini.
  12. Silenzio. Si potrebbe dire che la virtù sta nel mezzo, visto che anche un partner troppo silenzioso può causare attrito nella coppia per il 17% delle donne e l’11% degli uomini.
  13. Troppa franchezza. Ugualmente, una brusca franchezza non piace al 17% delle donne e all’11% degli uomini.
  14. Poco amante dei bambini. Soprattutto dopo una certa età, se un partner non ama o non vuole bambini, questo può essere una causa di rottura per il 15% delle donne e il 13% di appartenenti al “sesso forte”.
  15. Un figlio da una precedente relazione. Per contro, anche un figlio da una precedente relazione potrebbe far fuggire a gambe levate il 12% delle donne e il 15% degli uomini.
  16. Un partner atletico. Il 10% delle donne e il 7% dei maschietti non vorrebbe proprio un partner troppo atletico.
  17. Un partner non atletico. Per finire in bellezza, e in coerenza, la ricerca ha affermato che c’è anche chi in ogni caso non vuole una persona per nulla atletica: si tratta del 6% delle donne e del 7% degli uomini.