Ci stiamo per lasciare alle spalle un anno pregno di avvenimenti, in cui anche la TV è stata protagonista attraverso i suoi personaggi, nel bene e nel male. Qui vi proponiamo alcuni personaggi che, a volte loro malgrado, sono stati in TV quest’anno monopolizzando l’attenzione del pubblico.

Il primo tra questi non può essere che una delle rivelazioni TV di quest’anno, il vincitore del Grande Fratello Mauro Marin. È riuscito a risollevare le sorti di un programma che non stava facendo grossi ascolti creando involontariamente un movimento, quello dei Marins: un esercito di oltre 400mila fan con un Profeta comune. Precisiamo che Profeta è il soprannome della famiglia di Mauro, che fuori dal GF ha continuato a far discutere. Un malore in videochat, uno scherzo con “Le iene”, e infine un libro con la rivelazione sulla schizofrenia che, per fortuna, si è lasciato alle spalle.

Altro personaggio importante nel 2010 è stata Brenda Asnicar, l’attrice che interpreta Antonella ne “Il mondo di Patty“: il suo gradimento è salito tantissimo in corrispondenza di un’ospitata da Paolo Bonolis a “Chi ha incastrato Peter Pan”. Brenda continua la sua carriera a “Suena conmigo“, che ci auguriamo arrivi presto anche in Italia.

È stato anche l’anno di Morgan, ex giudice di X-Factor, del quale però è previsto il ritorno. Morgan è stato squalificato dal Festival di Sanremo, dopo le dichiarazioni rilasciate in un’intervista in cui raccontava di far uso di cocaina per combattere la depressione. Dopo un periodo di “esilio”, Morgan è tornato alla grande proprio a X-Factor, duettando in una puntata con i concorrenti.

Una delle donne di cui si è parlato di più quest’anno è Belen Rodriguez, futura valletta al Festival di Sanremo del 2011. Belen è circondata di interesse da differenti punti di vista: gli spot in TV ormai finiti, la sua storia con Fabrizio Corona, il presunto uso di cocaina che avrebbe potuto precluderle il festival della canzone italiana.

Restiamo sempre a Sanremo parlando del suo trionfatore, Valerio Scanu, ripescato e vincitore con “Per tutte le volte che”. Scanu è un prodotto di “Amici” di Maria De Filippi, esattamente come il suo predecessore Marco Carta. Nonostante l’ilarità suscitata dal testo della canzone, che contiene delle esagerazioni sessuali non indifferenti, il suo pezzo resta facilmente in testa e consacra il talent show come fabbrica di reali talenti.

A proposito di “Amici”, non possiamo trascurare la vincitrice di quest’anno, Emma Marrone, salentina come Alessandra Amoroso che ora andrà anche lei a Sanremo 2011.

Parliamo anche dei “perdenti”: il fenomeno di X-Factor Nevruz Joku, terzo classificato nel talent di Rai 2. Brutto, sporco e cattivo, almeno all’apparenza come il rock insegna, Nevruz ha rovesciato qualunque consapevolezza ci potesse essere in un programma musicale, in generale, e in un talent in particolare. Resteranno alla storia le sue esibizioni relative a “Noi ragazzi di oggi” e “Che cosa sono le nuvole”.

Il prossimo non è esattamente un personaggio televisivo, ma qualcuno di cui in TV si è parlato tantissimo: si tratta della giovanissima Sarah Scazzi, la ragazzina di Avetrana prima scomparsa e poi ritrovata uccisa, sulla cui morte si sta ancora indagando. Nel bene o nel male è stata proprio la TV a essere d’aiuto nella soluzione del suo caso, eppure le polemiche sollevate sul cosiddetto reality della morte non sono state poche.

Arriviamo a un personaggio piuttosto controverso, il direttore del TG1 Augusto Minzolini. Il suo modo di fare informazione, come pure il rapporto coi suoi dipendenti, l’hanno messo spesso sotto accusa, eppure Minzolini non ha cambiato modo di fare. Non passa giorno che non si ci occupi di lui: per una causa di mobbing, per un servizio tagliato, fino addirittura a una scritta sbagliata durante un filmato.

Dulcis in fundo, parliamo degli autori e conduttori di quello che si è rivelato essere uno dei programmi dell’anno, “Vieni via con me”. Parliamo di Fabio Fazio e Roberto Saviano, che hanno saputo regalare qualcosa di differente agli italiani, delle emozioni che consistevano nell’ascoltare e poi nel dire quello che ognuno di noi si porta nel cuore. Pur essendo molto diversi, i due hanno saputo compenetrarsi a vicenda, creando una formula totalmente nuova e innovativa per la TV italiana.