Los Angeles viene sommersa, mentre il Cristo Redentore, simbolo di Rio de Janeiro, si disintegra. La cappella Sistina si frantuma e la Basilica di San Pietro crolla addosso ai fedeli in preghiera. Queste sono solo alcune delle scene del catastrofico film di Emmerich, “2012”.

“2012” sarà il primo film in Italia ad essere distribuito a Impatto Zero. Così mentre Emmerich distrugge il parco naturale di Yellowstone, verranno piantati nuovi alberi in Costa Rica.

La Sony Pictures Releasing Italia ha scelto di aderire al Progetto Impatto Zero di LifeGate per ridurre e compensare le emissioni di anidride carbonica generate dalla distribuzione in Italia del film.

Il progetto Impatto Zero di LifeGate è il primo in Italia che concretizza gli intenti del Protocollo di Kyoto, riducendo le emissioni di anidride carbonica con la creazione di nuove foreste. Infatti, l’operazione consentirà di creare e tutelare ben 21.680 mq di foreste in Costa Rica.

L’iniziativa della Sony è degna di plauso e dovrebbe essere imitata da tutte le Major, allontanando, di fatto, l’incubo dell’Apocalisse così annunciata da Emmerich.