Il conto alla rovescia per la fine del mondo è iniziato, si prepara a sbarcare sul grande schermo “2012”, il film catastrofico più atteso dell’anno, in uscita il 13 novembre 2009.

C’è un’interpretazione, che scuote da tempo gli appassionati e spopola sul Web (anche fra gli scettici), secondo cui gli antichi Maya avrebbero profetizzato in modo molto chiaro la fine del mondo.

Il loro calendario termina infatti nel 2012, data ultima della vita di questa Terra. La scadenza precisa? Il 21 dicembre di quell’anno. Potevano nel frattempo ad Hollywood non farci un film, in modo che potremo vederlo tutti prima di sparire per sempre?

E chi poteva dirigerlo se non Roland Emmerich, il “valchiriano” regista del genere per eccellenza (“Indipendence Day”, “Twister”, “The Day after Tomorrow”), che lo ha anche scritto con Harald Kloser. La storia inizia oggi, nel 2009, quando il professor West e un suo collega scorgono tempeste solari di forte intensità. I due si mettono a studiare da vicino il fenomeno per capire se possa essere pericoloso, ma come sempre verranno ostacolati dalla cieca comunità scientifica e da politici sordi a tali allarmi ecologici.

Nel 2010 sarà convocato, con colpevole ritardo, uno straordinario G8 per discutere finalmente su come fronteggiare la catastrofe alle porte. Due anni dopo ecco i veri scenari dell’Apocalisse imminente. Tali eventi spaventosi annunciano la fine, mentre si scopre che durante il G8 del 2010 si è progettato di costruire astronavi dove accogliere e salvare le personalità più ricche e influenti del pianeta, le quali aspetteranno di tornare sulla Terra per ripopolarla in pieno stile “Pianeta delle scimmie” (sperando però di non trovarle!).

2012 è uno dei film fra più attesi della stagione cinematografica: sia per chi crede alla teoria dei Maya (o alla interpretazione che ne viene fatta), sia per chi non ci crede, sia per chi vuole solo godersi un film di genere che garantisce l’adrenalina e promette effetti memorabili, i nuovi trailer anche italiani lo dimostrano.

Nel cast, accanto al protagonista John Cusack, ci saranno Amanda Peet, Danny Glover (l’Obama del film), Thandie Newton, Oliver Platt, Chiwetel Ejiofor, Woody Harrelson, Jimi Mistry, Patrick Bauchau, Thomas McCarthy e George Segal.