Se si è in cerca di esercizi per le gambe che possano essere efficaci, affidarsi al TRX potrebbe rivelarsi la scelta migliore. Il TRX è infatti un tipo di allenamento funzionale che consente di lavorare soprattutto sulla tonificazione del muscolo e che, per far ottenere risultati, basa la propria metodologia sull’impiego di tiranti e maniglie ancorati al soffitto o altrove.

L’efficacia del TRX, anche quando si tratta di esercizi per le gambe, è fondato tutto sull’impiego dei tiranti e del peso corporeo. È quest’ultimo che si prende carico di stabilire quale sia lo sforzo necessario da utilizzare per l’allenamento, facendo sì che gli esercizi siano strettamente personalizzati. Che si tratti di allenamento a terra, in piedi oppure in sospensione, il TRX può donare particolare tonificazione anche alle gambe, contribuendo a snellirne, a renderle più belle dal punto di vista estetico ed anche più forti e sane.

3 esercizi per le gambe da fare con il TRX

Gli esercizi di TRX possono essere eseguiti in palestra oppure anche a casa propria, se si dispone dell’attrezzatura necessaria e di spazio adeguato per poter svolgere l’allenamento in tutta comodità e sicurezza. I tiranti devono essere infatti agganciati su una superficie solida, per evitare di farsi male. Per quanto riguarda gli esercizi per le gambe che vengono suggeriti, i tre principali sono i seguenti:

  1. Flessione delle ginocchia. Per eseguirlo ci si sdraia su un tappetino, in posizione supina, con i piedi che vengono poggiati all’interno delle maniglie del TRX. Da questa posizione di partenza si inizia quindi a sollevare il bacino, cercando di mantenere le gambe unite e avvicinando quindi le ginocchia al petto. L’esercizio si conclude infine distendendo nuovamente le gambe in avanti. Si consiglia di ripeterlo per dieci/quindici volte.
  2. Affondo. Si tratta di uno degli esercizi principali di TRX. Per eseguirlo bisogna stare in posizione eretta, dando le spalle all’attrezzo e incastrando uno dei due piedi nella maniglia. La gamba va mantenuta flessa mentre il busto è necessariamente in posizione eretta. Quando è tutto pronto, l’esercizio prosegue portando avanti il piede che invece poggia a terra e cercando di piegare la gamba finché con il ginocchio non si andrà a formare un angolo di 90 gradi. L’allenamento va poi ripetuto a gambe invertite.
  3. Squat. L’ultimo esercizio suggerito si esegue afferrando la maniglia, facendo due passi indietro, portando i piedi alla larghezza delle proprie spalle, il bacino all’indietro e a questo punto iniziando a piegarsi sulle gambe per poi risalire. Insomma, il classico squat arricchito dalla presenza del TRX.