Gli esercizi per rassodare e tonificare le braccia aiutano ad avere braccia più forti, più belle e perfette da sfoggiare con abiti a maniche corte proposti per la primavera estate. Come è risaputo, infatti, questa particolare zona del corpo è una delle più importanti da mantenere allenata: le braccia tendono ad accumulare cuscinetti di grasso e ad inflaccidirsi, ragion per cui necessitano di esercizi continui.

A tal proposito, segnaliamo 3 esercizi per rassodare e tonificare le braccia che se svolti con costanza, possono davvero aiutare molto a farle apparire più belle dal punto di vista estetico ma soprattutto più sane.

Avere braccia forti ha l’indubbio vantaggio di riuscire a farci trasportare meglio pesi, di prendere in braccio i nostri figli (anche quando sono più pesanti) senza troppa fatica e in generale di avere una migliore qualità della vita. Le braccia vanno allenate come qualsiasi altra parte del corpo e non vanno trascurate, per un allenamento completo. Per cui iniziamo a prendere nota dei seguenti esercizi ed alleniamole con cura.

Esercizi per rassodare e tonificare le braccia: i pesi

Tra i migliori esercizi per rassodare e tonificare le braccia, ci sono quelli che prevedono l’impiego di pesi. Per quello che qui occorre, non serve procurarci pesi enormi, bastano pesetti da 1 o 2 chili al massimo (anche mezzo chilo per cominciare, se non si è molto allenate). Non volete acquistarli? Bene, potete servirvi delle bottiglie di plastica che abbiamo a casa ma che per allenarci devono essere necessariamente piene. Quando abbiamo a disposizione gli attrezzi, si inizia a svolgere qualche esercizio. Ad esempio, con un peso in ogni mano, sollevate lentamente le braccia verso l’alto (lateralmente o frontalmente) e poi fatele scendere, sempre molto lentamente, per almeno 20 volte. Oppure è possibile portare le mani all’altezza delle spalle (sempre impugnando i pesi) e sollevarle, alternativamente, verso l’alto per poi farle scendere ancora una volta sulle spalle.

Rassodare e tonificare le braccia con i piegamenti

Un altro modo per esercitare le braccia e averle più sode e toniche è quello di affidarsi ai piegamenti, esercizi in grado di andare ad incidere anche sui muscoli degli arti superiori. Per farli bisogna procurarsi un tappetino, stendersi a terra a pancia in giù e quindi sollevare il busto da terra contando sulla sola forza delle braccia. Per quelle che sono più allenate, l’esercizio può essere svolto distendendo le gambe e poggiandosi sulle punte dei piedi. Per coloro che invece sono meno allenate, il consiglio è quello di poggiare le gambe sul pavimento, in modo che l’esercizio risulti meno difficoltoso da compiere. Un’altra variante prevede che i gomiti vengano poggiati a terra.

Rassodare e tonificare le braccia con gli esercizi alla panca

L’ultimo esercizio consigliato può essere svolto servendosi di una panca o di una sedia (l’importante è che siano stabili). A questo punto bisogna sedersi dando le spalle alla panca oppure alla sedia, sollevarsi leggermente da terra poggiando le braccia all’indietro, in modo tale che afferrino il bordo della panca o della sedia, e iniziare ad effettuare una serie di piegamenti col corpo.