È leggendario il vestito da cocktail indossato da Marilyn Monroe nella scena più bollente del film “Quando la moglie è in vacanza” di Billy Wilder. Il vento della metropolitana alza la gonna dell’attrice, lasciando la bionda icona di Hollywood a gambe scoperte con buona pace del coprotagonista Tom Ewell.

L’abito è stato venduto all’asta a Los Angeles per ben 4.6 milioni di dollari, ovvero oltre 3 milioni di euro, da un acquirente anonimo che ha fatto l’offerta via telefono. Una cifra di oltre il doppio rispetto alle aspettative della casa Profiles in History.

Galleria di immagini: Marylin Monroe, "Quando la moglie è in vacanza"

“Le offerte sono state folli, soprattutto in questo momento di crisi”

Queste le dichiarazioni della collezionista Keya Morgan. Il vestito, creato dal costumista William Travilla appositamente per il film di Billy Wilder, era stato conservato per oltre 40 anni dall’attrice Debbie Reynolds, collezionista di memorabilia appartenute ai colleghi – ne avrebbe ben 3.500, oltre a ventimila fotografie e centinaia di altri cimeli cinematografici – e che di tanto in tanto mette in vendita per compensare i buchi nei propri conti.

Già nel 2003 infatti, la Reynolds aveva venduto per 58 mila dollari un altro pezzo indossato dalla Monroe sempre nel film “Quando la moglie è in vacanza”: un abito pantaloni tempestato di paillettes con scialle rosa shocking.

Pare che l’attrice e ballerina si sia commossa quando è stata ufficializzata la vendita dell’abito, ma questo non le impedirà – come già dicono i bene informati – di replicare con una seconda asta a dicembre.