Nella 30esima settimana di gravidanza, il bambino si gira a testa in giù, indirizzandosi nella posizione per il parto, ha 28 settimane, misura circa 27 centimetri e pesa all’incirca 1,37 chilogrammi.

La lanugine che riveste la pelle del bambino sta cominciando a scomparire. I capelli sono più spessi e la pelle meno rugosa, le palpebre si aprono e chiudono.

Crescono le unghie dei piedi, lo scheletro si sta indurendo: continua a ossificarsi, mentre cervello, muscoli e polmoni continuano a svilupparsi.

A questo punto della gestazione, molti bambini si girano a testa in giù, in posizione cefalica, la posizione più comune e più corretta per il parto. In questa posizione quando il bambino scalcia si possono accusare i colpi sotto la scatola toracica e pressioni sulla regione pelvica.

La futura mamma durante la 30esima settimana di gravidanza, l’utero ha iniziato nuovamente a premere sulla vescica, quindi si urina più spesso e difficilmente si riesce a riposare per l’intera notte. I dolori alla schiena sono peggiorati a causa del peso del bambino e dello spostamento del centro di gravità, i sintomi di stanchezza, affanno, sudorazione e stitichezza, saranno molto frequenti. si consiglia di riposarsi anche nell’arco della giornata.

photo credit: photokappa via photopin cc