Spesso quella che è stata la “preistoria” dei videogame torna a far parlare di sé. Le moderne generazioni non potranno certamente ricordare i primi prototipi di videogame che, pur non avendo nulla a che fare con grafiche blasonate o effetti tridimensionali, spopolarono negli ultimi due decenni dello scorso secolo. Per la gente dell’epoca avrebbero potuto rappresentare decisamente uno dei più alti livelli che la tecnologia computerizzata avesse mai potuto raggiungere, anche se sappiamo che non è stato poi così.

Ciò che fa discutere è che proprio alcuni giorni fa, il 10 aprile 2010, uno di questi videogame è stato venduto all’asta per ben 31.600 dollari: stiamo parlando di Air Raid della console Atari 2600.

Nella sua bella cartuccia blu a forma di T, contrassegnata da un’illustrazione che rappresenta un attacco da parte di strani oggetti volanti a una metropoli, questo gioco, già raro negli anni ’80, è stato conservato in una soffitta del Texas per oltre 25 anni, prima che il fortunato possessore decidesse di metterlo in vendita su eBay.

Tanner Sandlin, che acquistò una delle tredici copie conosciute del gioco nella prima metà degli anni ’80, per meno di 10 dollari, ha ora incassato un assegno di ben 31.600 dollari dopo una fortunata competizione.

Ciò che ha conferito maggior pregio a questo oggetto è che risulta ancora conservato nella confezione originale con cui fu introdotto sul mercato.

Chissà se fra altri 25 anni potremmo fare la stessa cosa con i moderni videogame… ci sarà ancora qualcuno disposto a “sborsare” tanto?