Quali film per bambini vedere in estate, quando finalmente si ha più tempo da passare con i piccoli di casa? La scelta non è facilissima, anche perché sono tanti i titoli adatti a delle belle visioni familiari, soprattutto dal sapore estivo.

Vi immaginiamo già perse tra classici e novità, animazione e live action, con l’indecisione che finisce inevitabilmente per regnare sovrana. Si rende necessario qualche suggerimento e quindi ecco i 5 film per bambini che dovreste vedere (o rivedere) tutti insieme.

  1. Le vacanze del piccolo Nicolas. È subito estate con “Le vacanze del piccolo Nicolas” (2015), film francese che vede ancora una volta protagonista il giovanissimo attore Mathéo Boisselier, dopo il successo de “Il piccolo Nicolas e i suoi genitori” (2009). Stavolta ritroviamo Nicolas alla fine della scuola, pronto per andare in vacanza con i genitori e la nonna. In spiaggia si fa nuovi amici e si accorge che una bambina lo guarda con gli occhi a cuore: terrorizzato che i loro genitori cerchino di farli sposare da grandi (anche perché lui è innamorato di un’altra bimba), cerca di evitare il peggio e, come al solito, ne combinerà di tutti i colori.
  2. Alla ricerca di Nemo. Sicuramente avrete già visto “Alla ricerca di Nemo” (è talmente bello da aver vinto nel 2004 un premio Oscar), ma vale sempre la pena rituffarsi in mare con il piccolo Nemo che vive mille avventure mentre il padre Marlin lo cerca disperatamente. Tante risate e qualche lacrimuccia, per un film divertente ma che insegna anche tanto.
  3. Le avventure di Sammy. Rimanendo sempre in ambito marino non si può non citare un altro personaggio molto amato dai più piccoli, ovvero la tartaruga Sammy. Quest’ultima è protagonista di ben due film: “Le avventure di Sammy” (uscito nel 2010), “Sammy 2 – La grande fuga” (del 2012). E ora è nata anche una serie tv su di lei (“Sammy & Co”) in onda su Frisbee.
  4. A Bug’s Life – Megaminimondo. Lasciamo il mare per passare ai verdi prati dove incontriamo Flik e le altre formichine protagoniste di “A Bug’s Life – Megaminimondo” (del 1998). Un mix di avventure e situazioni rocambolesche che vede per l’appunto al centro Flik che, per via di una delle sue pazze invenzioni, mette nei guai il suo “popolo” nei confronto delle perfide cavallette, alle quali ogni anno devono un tributo di cibo.
  5. Galline in fuga. Dai prati al pollaio di “Galline in fuga”, dove è un vero spasso seguire Gaia e le sue “compagne”. Quest’ultime sono alla ricerca disperata di un modo per sfuggire alla signora Tweedy, proprietaria dell’allevamento dove sono rinchiuse e dal quale rischiano di uscire in versione pasticcio.