In estate, un aperitivo in terrazza è un ottimo modo per trascorrere del tempo in compagnia degli amici senza bisogno di dover passare ore e ore davanti ai fornelli ed essere costretti alle formalità e alle lungaggini di una cena. L’importante, per la buona riuscita, è preparare tutto con anticipo e avere le idee ben chiare. Dal buffet alle bevande, fino alla musica e alle decorazioni della terrazza, ecco qualche spunto per organizzarsi al meglio.

  1. Il tema: partite da quello che deve guidare ogni vostra scelta. Avete deciso di fare un aperitivo “etnico”? Non solo il cibo, ma anche tutto il resto deve essere in armonia. Quindi, se il buffet è a base di sushi, evitate un sottofondo musicale sulle note di salsa e merengue, ma scegliete piuttosto dei suoni minimal come i sapori che farete gustare. Stessa indicazione in caso di atmosfere sudamericane: sì a mojito e caipirinha, ma preferite una tavola imbandita con colori e fiori variopinti a una mise en place giocata sul bianco e nero.
  2. Piatti e bicchieri: se non volete passare ore a pulire, una volta finito l’aperitivo in terrazza, potete optare per stoviglie di carta, preferibilmente di materiali riciclabili, che pur costando un po’ di più non riempiono il pianeta di spazzature che non è biodegradabile. Ce ne sono in commercio di mille forme diverse, che ben si adatteranno alle esigenze della festa che state organizzando.
  3. I crudisti siano i benvenuti: e con loro i vegetariani, i vegani e i macrobiotici. Preparate un angolo tutto a base di frutta e verdura cruda, semi di lino e di girasole, frutta secca e germogli di soia, accompagnati da smoothie detox. L’allestimento non costa fatica (se non lavare la frutta e la verdura e sistemarla in maniera aggraziata sul tavolo) e darete un tocco salutista al vostro aperitivo.
  4. A tutto cocktail: predisponete un tavolo a parte con gli ingredienti necessari per preparare Spritz e Negroni. L’ideale sarebbe avere a disposizione un frigo bar da riempire di vino bianco, prosecco e acqua tonica. Non dimenticate gli indispensabili: limone, lime, menta, ghiaccio, zucchero di canna e cannucce.
  5. Mai senza tappeto musicale: che sia deep house, nu jazz o lounge, la musica non può mancare. Deve essere un sottofondo, che non sovrasti le voci degli invitati. Se avete amici che suonano degli strumenti (e vicini accomodanti) invitateli a portarli con sé. Se la vostra migliore amica sa mettere i dischi come una provetta dj, fatele portare i suoi piatti. L’aperitivo si potrebbe trasformare in un lungo dopocena sotto le stelle.