Conchiglie e sassi: ricordi delle vacanze, ricordi di mare e spiaggia, ma anche di giardini e parchi giochi che possono diventare protagonisti dei lavoretti estivi per bambini. Ecco 5 idee per piccoli oggetti-ricordo, per la vostra casa ma anche per sostituire i souvenir per amici e parenti.

  1. Pendente speciali per le chiavi di casa. Cosa serve: conchiglie, uno spago o un filo di lana o un cordino della lunghezza desiderata, un chiodo, 1 martello. Come procedere, con una premessa: poiché è un lavoro molto delicato, aiutate i vostri bambini a forare le conchiglie delicatamente con chiodo e martello. Con leggeri colpi di martello sul chiodo fate un piccolo foro nella conchiglia facendo attenzione a non romperla, poi girate delicatamente il chiodo nel foro per allargarlo. Prendete ora lo spago e chiudetene un’estremità con un nodo. A questo punto passate il lavoro ai bambini, che potranno infilare l’estremità di spago dentro il foro della conchiglia per creare un cappio. Il pendente con la conchiglia è pronto per decorare le chiavi della porta di casa o dell’armadio o della cameretta o di un cassetto o da appendere secondo la fantasia dei bambini: alla scrivania, a una maniglia, all’albero di Natale.
  2. Conchiglie animate come soprammobili. Cosa serve: colla, 10 conchigliette di varie dimensioni (meglio quelle di cozza), plastilina bianca e nera. Come procedere: per eliminare la sabbia dalle conchigliette, immergetele per una trentina di minuti in una bacinella contenente acqua di rubinetto e poi risciacquatele sotto un getto d’acqua fredda. Asciugatele con carta da cucina e disponete le due estremità una sull’altra, facendo combaciare i pezzi di conchiglia: meglio se trovate conchiglie intere con i due gusci. Se invece volete unire bene le due conchigliette potete farle aderire con qualche goccia di colla (meglio se questo lavoro viene fatto da un adulto), tenendole poi premute per circa 10 secondi senza rompere i gusci. Lasciate asciugare. Ora prendete la plastilina, fate alcune piccole sfere bianche, arrotolatele con le dita e appoggiatele sulle conchigliette: le piccole sfere bianche aderiranno da sole alle conchigliette. Ora sull’occhio bianco appoggiate un pallino di plastilina nera. Ecco che le conchigliette sembreranno animaletti con gli occhi aperti che potrete utilizzare come soprammobili-ricordo. Potrete formare anche delle “famiglie” con cozze di dimensioni varie.
  3. Sassi fermacarte. Cosa serve: carta assorbente da cucina, olio d’oliva o vernicetta brillante, pennarelli colorati a punta fine o tempere con due pennellini piccoli, sassi bianchi di varie dimensioni (ma non molto più grandi di 5 cm di diametro). Come procedere: per fare questi fermacarte di sassi servono, naturalmente, dei sassi, proprio alcuni di quei sassi bianchi raccolti al mare o nei giardini in montagna o in collina, ma anche nei giardini e nei parchi giochi delle città. Dopo averli puliti bene, con i pennarelli colorati dipingete la superficie dei sassi con decorazioni o soggetti vari secondo la vostra fantasia: ad esempio, con una coccinella dai colori rosso e nero, una fragola dai colori rosso, nero e verde, un pesce dai colori verde acqua o azzurro chiaro, azzurro scuro, arancione e nero. Invece dei pennarelli potete usare i colori delle tempere adoperando un pennello più piccolo, ma con i pennarelli indelebili il lavoro riesce più facile. Per rendere lucida la superficie del sasso decorato spalmatevi su una vernicetta brillante con un pennello oppure versate un goccio di olio d’oliva su un pezzettino di carta assorbente da cucina e strofinatelo su tutta la superficie del sasso. Lasciate asciugare bene per evitare che ungano i fogli di carta da fermare e avrete dei simpatici fermacarte.
  4. Decorazione sonora da appendere in cameretta. Cosa serve: conchiglie, un ramo di legno, 1 vite lunga circa 5 cm, 1 martelletto, spago. Come procedere: scegliere il punto in cui fare un piccolo foro, forare poi delicatamente le conchiglie con la vite facendo attenzione a tenere la conchiglia con la parte concava rivolta verso l’alto, si dà un colpetto leggero sulla vite con il martelletto e si allarga il foro delicatamente con la punta della vite (i genitori possono aiutare i bambini in questa fase). Si infila lo spago nelle conchiglie e si fanno dei nodi nei punti in cui si vuole che le conchiglie restino sospese. Basta un nodo per fissare ogni spago al ramo. Una deliziosa decorazione sonora da appendere in cameretta.
  5. Limoni e arance con i sassi. Cosa serve: sassi di varie forme e dimensioni, colori acrilici, pennelli di varie misure, 1 matita. Come procedere: pulite accuratamente i sassi, asciugateli bene, divideteli per dimensione e  dipingeteli con immagini di limoni e arance, ma anche di mele, pesche, susine, mandarini. Idea: potete mettere questa frutta di sassi in un cestino per “arredare” un angolo della cucina. Per rendere ancora più belli i piccoli oggetti creati con i sassi, passate dello smalto lucido fissante sul colore acrilico asciutto.