I modi per apparecchiare la tavola sono potenzialmente infiniti: non c’è limite ai colori, alle combinazioni di stoviglie, ai tipi di tovaglie e tovagliette, ai centrotavola e ai segnaposto da acquistare o fai da te, non c’è limite alla fantasia.

Fondamentale, però, dare un’omogeneità all’insieme, affinché il colpo d’occhio sia piacevole per chi si siede alla tavola, che sia quella di tutti i giorni o che sia per un’occasione speciale. Mescolare, infatti, può anche andare bene, l’importante è trovare un filo conduttore che unisca design e colori.

Galleria di immagini: Apparecchiare la tavola, 5 stili da provare

Prendendo in considerazione altrettanti stili, tra il classico e il rustico passando per il trendy shabby chic, ecco 5 stili per apparecchiare la tavola da cui prendere l’ispirazione.

  1. Stile classico. Il modo classico di apparecchiare prevede colori sobri, stoviglie coordinate, bicchieri dalla foggia regolare, una tovaglia appunto classica, un centrotavola con un vaso con fiori. Non vuol dire che questo modo di apparecchiare sia per forza di cose banale. Un’idea potrebbe essere di scegliere una tovaglia colorata a tinta unita, con tovaglioli coordinati, stendere un runner bianco o nero per la lunghezza del tavolo, al centro, e utilizzare fiori delle sfumature della tovaglia per il centrotavola. Se avete un tavolo particolare, con ripiano di cristallo per esempio, o di un legno speciale, prediligete delle tovagliette americane dallo stile elegante, per dare risalto al mobile.
  2. Shabby chic. Si tratta del più grande trend in fatto di arredamento degli ultimi anni: romantico, vintage e finto trasandato, ha dei colori ben definiti, che devono essere chiari e tendenti al pastello, soprattutto beige, avorio, grigio chiaro e bianco, mentre i due materiali protagonisti dello stile sono il lino e il legno, meglio se tinto di bianco slavato. Via libera dunque alla lavanda secca per il centro tavola, a tovaglie di lino e tovaglioli della nonna ricamati, anche scompagnati, a piatti vintage e dall’effetto invecchiato, a piccole gabbiette bianche come portacandele o come segnaposto.
  3. Sapore di mare. Questo stile è il prediletto della stagione calda, perfetto per la casa al mare, ma non è detto che la nostalgia delle vacanza non possa ispirare il modo di apparecchiare la tavola anche durante il resto dell’anno. Sfumature di azzurro e trasparenze per tovaglie e bicchieri si sposano con righe marinare e vere conchiglie ben lavate che possono dare il benvenuto agli ospiti posate sui piatti.
  4. Multicolor. La tavola multicolor è allegra e moderna, l’importante è non esagerare. Se scegliete una tovaglia con una stampa colorata, abbinate i piatti, i bicchieri e i tovaglioli rigorosamente ai colori presenti. Lo stesso vale con runner e tovagliette. L’ideale è che, anche se sono colorate, le stoviglie siano tutte dello stesso modello.
  5. Rustico. Questo stile un po’ country un po’ tirolese è perfetto per creare un’atmosfera calda, tra colori rossi, verdi e marroni. Due idee per fare colpo sugli ospiti con poco: utilizzare, per sottopiatti da mettere direttamente sul tavolo – se adatto allo stile – o sulla tovaglia, della iuta da ritagliare o dei larghi sottopentola in paglia.