Tanto per cambiare stavolta inizieremo a descrivere il film partendo dalla sua essenza, che in poche parole potrebbe essere racchiusa in questo modo:

Le cose che sono, e come vorremmo che fossero.

Il film di Marc Webb ruota tutto intorno a questo concetto, i due protagonisti del film sono una splendida Zooey Deschanel, eroina spezzacuori, e Joseph Gordon-Levitt, vittima predestinata.

Il titolo del film “500 giorni insieme“, come spesso accade nelle traduzioni in italiano, ne altera non poco l’essenza. Quando in realtà il film è si una commedia romantica, ma l’argomento è di quelli seri. Cosa succede quando lui si innamora e lei no?

Il protagonista del dilemma è Tom (Joseph Gordon-Levitt), che con la sua l’aurea in architettura non riesce a fare di meglio che inventarsi slogan presso un editore di bigliettini di auguri. Il nostro Tom trascorre la sua vita tranquilla, fino a quando non arriva Summer (Zooey Deschanel), che non sembra essere tanto predisposta e favorevole ai rapporti a lungo termine. Il guaio è che il giovane Tom se ne innamora.

Questo di Marc Webb è davvero un bell’esordio, magari ce ne fossero di più, il film diverte ed emoziona.