Dopo l’arrivo trionfale della sposa, il momento durante un matrimonio che catalizza di più l’attenzione degli invitati è il taglio della torta: ecco perché sbagliare nello scegliere la torta nuziale significa, quindi, far ricordare le proprie nozze come un completo disastro, anche nel caso tutto il resto sia stato perfetto. Non serve, però, farsi prendere dall’ansia, è sufficiente, invece, seguire pochi e semplici accorgimenti.

  1. Non è detto che il catering o il ristorante con cui avete organizzato la cerimonia soddisfi le vostre esigenze e i vostri gusti in fatto di torta nuziale. Perciò non accontentatevi, ma girate qualche pasticceria e assaggiate qualche proposta dei cake designer prima di scegliere. Un po’ di fatica in più sarà sicuramente ricompensata quando arriverete al fatidico momento del taglio.
  2. Seguite i vostri gusti e non lasciatevi affascinare da complicate costruzioni (che spesso rasentano anche il kitsch). È importante che la torta non sia solo bella, ma anche buona. Vedere piatti stracolmi di dolci appena toccati, abbandonati a destra e manca, non è un bello spettacolo.
  3. La torta nuziale, proprio come la location, gli addobbi floreali e gli abiti degli sposi, dovrebbe essere in armonia con tutto il resto. Se avete scelto uno stile country, con un dress code informale e fiori semplici e profumati (come la ginestra e la lavanda, ad esempio), presentare una torta con un’infinità di strati e una cascata di orchidee creerà un fastidioso e inutile contrasto. Meglio, allora, una gustosissima crostata con frutta di stagione, magari tutta giocata sui colori. D’altro canto, se avete optato per una cerimonia elegante, con doppie tovaglie e una distesa di posate e bicchieri, quello che ci si aspetta alla fine è un piccolo capolavoro di pasticceria.
  4. Se non avete a disposizione un grande budget, ma non volete rinunciare a quella torta nuziale multistrato che sognate sin da quando siete bambine, risparmiate sulle dimensioni. Difficilmente tutti gli invitati ne mangeranno una fetta e la quantità del costosissimo dolce che non viene neanche toccata è di solito tantissima: nessuno se ne accorgerà.
  5. Nessuno ha detto che la torta nuziale debba per forza essere una e soltanto una: spopolano negli ultimi tempi i cupcakes, deliziosi a vedersi, colorati e dolcissimi (anche troppo secondo alcuni gusti). Se vi va di sperimentare con colori, forme e dimensioni, fatelo!
  6. Di recente, il numero di persone con intolleranze o allergie alimentari è cresciuto a dismisura. Riuscire a prevederle è praticamente impossibile. Quindi, non vi crucciate troppo e abbiate solo l’accortezza di avvisare i vostri ospiti degli ingredienti (noci, vaniglia, panna sono alimenti a rischio per molti).
  7. Last but not least: l’accordo tra i due sposi è una condizione irrinunciabile. Ci deve essere una comunione di intenti nello scegliere quello che sarà ricordato come il simbolo della cerimonia. Chi ben comincia è a metà dell’opera, d’altronde.