Voler perdere qualche chiletto, specie a ridosso della temuta prova costume, è più che legittimo: tuttavia per ottenere risultati duraturi è meglio seguire una dieta equilibrata.

Attenzione quindi ai regimi troppo restrittivi e soprattutto ad eliminare dalla tavola alcune sostanze importanti per il benessere del nostro organismo. La cosa migliore è sempre quella di rivolgersi a uno specialista  che potrà stilare una dieta su misura, tenendo conto di età, massa corporea e peso ideale.

In alternativa, ecco 7 consigli utili per seguire una dieta equilibrata senza commettere passi falsi.

  1. Bere molto. Non c’è dieta che tenga se non supportata da una corretta idratazione. I medici consigliano infatti di bere almeno 2 litri di acqua al giorno per depurarsi, eliminare le tossine e i liquidi in eccesso.
  2. Non escludere i carboidrati. Spesso per dimagrire tendiamo ad eliminare dalla nostra alimentazione alcuni cibi considerati troppo calorici, i carboidrati prima di tutti. Tuttavia pasta e pane non sono vietati, l’importante è limitare le quantità e non consumarli insieme nello stesso pasto. Escludere i carboidrati dalla dieta è un errore pericoloso perché rischiamo di privare il nostro organismo delle energie necessarie.
  3. Puntare su frutta e verdura. Per una dieta equilibrata, via libera a frutta e verdura che saziano senza essere troppo caloriche. Per le verdure meglio prediligere le cotture al vapore e per quanto riguarda la frutta, quella in assoluto più dietetica è la mela.
  4. Attenzione agli snack. Quello che spesso compromette la nostra dieta sono proprio gli spuntini fuori pasto. Per spezzare la fame, meglio evitare crackers o merendine e puntare su frutta fresca o secca. L’ideale è anche tenere in frigo delle crudité, come carote e sedano, da consumare all’occorrenza.
  5. Fuori casa. Se ci troviamo a pranzo al ristorante ma non vogliamo sgarrare troppo con la nostra dieta, prestiamo attenzione a scegliere piatti poco conditi e leggeri. L’ideale è sempre un secondo, come carne o pesce, accompagnato da un’insalata.
  6. Controllare i condimenti. Spesso commettiamo l’errore di non badare ai condimenti: in realtà anche il semplice olio EVO è molto calorico. Meglio imparare a dosarlo con un cucchiaio così da non eccedere troppo con le dosi.
  7. Non dimenticare la colazione. Infine mai saltare la colazione che, come si sa, è il pasto più importante della giornata, anche quando si è a dieta. Yogurt e caffè, oppure un paio di fette biscottate con un velo di marmellata, sono alimenti consentiti e che ci permetteranno di non arrivare all’ora di pranzo troppo affamati.