La fase della pubertà, poi lo sviluppo: l’adolescenza è uno dei periodi evolutivi che riguardano i propri figli e che mandano più in crisi in genitori, per questo è tanto importante sapere come comportarsi con un figlio adolescente soggetto a sbalzi di umore, aggressività, attimi di passività totale e ai primi amori.

Ecco sette consigli preziosi che aiuteranno ogni mamma a capire come comportarsi con un figlio adolescente.

  1. Ascoltare: prima regola di un genitore che si sta domandando come comportarsi con un figlio adolescente è quella di ascoltarlo. Ascoltare i propri figli significa crescere con loro, capire quali siano i loro bisogni e le loro necessità, nonché le debolezze ed i punti di forza.
  2. Immedesimarsi: un altro consiglio per interagire con i propri ragazzi è quello di immedesimarsi in loro. Per un attimo, per tutta la durata della conversazione con loro, bisogna azzerare la mente e pensare come se si fosse adolescenti, senza essere troppo adulti. Ci si renderà conto che il mondo, visto con altri occhi, è completamente diverso, e si avrà modo di condividere con i propri figli più tempo ed emozioni.
  3. Far riflettere: una volta aperto il dialogo, è importante cominciare a far riflettere i propri figli sulle decisioni e sulle scelte che hanno preso, senza però giudicarle. Tra i consigli su come comportarsi con un figlio adolescente vi è quello di fare domande volte a stimolare il pensiero, senza avere fretta di giungere alle conclusioni.
  4. Condividere: una volta riflettuto con i propri figli, è importante condividere le scelte che vengono prese, supportandole anche verbalmente. In questo modo, tra genitori e figlio si innescherà un rapporto di stima e rispetto reciproco, contando anche sul fatto che i genitori sono sempre e comunque dalla parte del proprio “bambino”.
  5. Capire: qualora fossero prese scelte o fatte azioni sbagliate, bisogna capire (senza arrabbiarsi, anche se questa potrebbe essere la reazione più naturale ed immediata). Capire significa chiedere, domandare, cercare di analizzare il ragionamento e, una volta trovato l’errore, fare di tutto, senza essere troppo violenti, per farlo capire anche al figlio.
  6. Non assecondare troppo: va bene essere disponibili e cercare di assecondare i propri figli. Questo atteggiamento, però, ha un limite. Quando esagerano, è giusto alzare la voce e far capire loro che essere adolescenti non significa essere adulti; e che, soprattutto, per vivere bisogna rispettare.
  7. Rispettare: infine, tra i consigli su come comportarsi con un figlio adolescente, vi è il rispetto. Qualsiasi sia la decisione che prenderanno i figli al termine di una discussione o atto, è importante rispettarli. Questo, ovviamente, consci che ogni azione ha una conseguenza.