Esistono almeno 7 cose da fare prima di avere figli che sarebbe bene mettere in lista. Una volta nato il delizioso frugoletto, infatti, il tempo e le attenzioni saranno tutte per lui. E sarete così prese dalla paura di ucciderlo inavvertitamente da non aver neanche un momento per il parrucchiere.

Ecco allora le 7 cose da fare prima che sia troppo tardi.

  1. Dormire: notti di bagordi e giornate intere sotto le lenzuola a recuperare? Saranno solo un pallido ricordo. Sarete alla mercé del pianto del vostro bambino, della sua fame in piena notte, dei suoi incubi e del suo bisogno di essere rassicurato. Il vostro sonno apparterrà a lui e il vostro nuovo migliore amico sarà il correttore per le occhiaie. Perciò dormite ora, finché siete ancora in tempo.
  2. Lavarsi: dimenticherete le lunghe sessioni sotto la doccia tra trattamenti idratanti e maschere rigeneranti. Imparerete a pensare alla vostra igiene personale nei pochi ritagli di tempo in cui qualcun altro si occuperà di sorvegliare il bambino.
  3. Stare in bagno in pace: chiudere la porta nel rispetto della privacy scatenerà urla e proteste, dovrete fare presto i conti con un bambino al vostro fianco anche mentre fate pipì. Meglio godersela prima.
  4. Gestire per sé il denaro guadagnato: i bambini sono costosi. Questo significa che i vostri soldi andranno in pannolini e pappe anziché in quel paio di scarpe deliziose che potrete solo adocchiare di sfuggita nelle vetrine di un negozio. Tanto vale che lo compriate prima che nasca il vostro erede. Fate però attenzione a non acquistare sandali dai tacchi vertiginosi: non avrete modo di indossarli per parecchio tempo.
  5. Indossare abiti puliti: cibo, muco e quant’altro faranno presto la loro comparsa su camicette inamidate di fresco e su quello scaldacuore di cachemeare che amate tanto. Amate il bianco? Mettetelo adesso, presto sarete obbligate a prediligere beige e grigio e ad abdicare alla vostra passione per le camicie stirate.
  6. Vivere in una casa ordinata: non c’è modo di far capire a un bambino che i suoi giocattoli non possono invadere la casa. Sembrerà, tra l’altro, che – dopo un attimo che tutto è tornato al suo posto – un mini tornado si abbatta di nuovo sul vostro salotto. Godetevi adesso il divano senza pesci di gomma e rimasugli di biscotti.
  7. Andare a cena fuori: tutto gravita intorno alle poppate, inutile sperare di poter prendere un aperitivo con i colleghi. Fatelo prima o lasciatelo nelle cose da fare dopo che il vostro bambino non dipenderà in tutto e per tutto da voi.