Arredare un monolocale spesso può essere molto difficile, in quanto lo spazio ridotto non permette sempre di mettere in atto le proprie idee. Con un monolocale, infatti, bisogna essere capaci di sfruttare al meglio ogni singolo metro quadro, da quello della cucina, al soggiorno fino al bagno, scegliendo sapientemente l’arredo.

Per questo motivo ecco 7 idee pratiche, funzionali e salva spazio per arredare un monolocale al meglio.

  1. Soppalco. Spesso e volentieri gli spazi di un monolocale sono talmente ristretti da non riuscire a dividere – quanto meno con una libreria o una parete – la zona giorno dalla zona notte. Per questo motivo si può pensare di creare un soppalco. In questo modo si andranno a sfruttare gli spazi inutilizzati della casa, come la soffitta: questo, ovviamente, può essere considerato nel caso in cui il soffitto della propria casa risulta particolarmente alto da permetterlo.
  2. Cucina e sala insieme. In un monolocale ciò che conta è lo spazio. Per questo motivo è consigliato aprire di più gli ambienti domestici specie per il salotto e la cucina: quest’ultima, in particolare, in un monolocale può essere un vero e proprio buco in cui è difficile anche solo girarsi e per questo motivo potrebbe essere utile cercare di unirla con il soggiorno.
  3. Porte e ante scorrevoli. Per risparmiare spazio bisogna considerare ogni piccolo dettaglio, specialmente quando si parla di porte e soprattutto di ante dei propri mobili. A questo proposito, con porte e ante scorrevoli si andrà non solo a risparmiare molto spazio ma, nel caso dei mobili, permetterà di collocarli in piccoli ambienti in cui le ante, invece, non riuscirebbero ad aprirsi completamente. Questo piccolo ma classico trucco permetterà di rendere più spaziose le stanze.
  4. Luminosità. Per ogni casa che si rispetti la luce gioca un ruolo importante, ma quando si tratta di monolocali questa diventa uno dei dettagli fondamentali. La luce, infatti, permetterà di dare l’illusione di vivere in un ambiente più luminoso e più ampio: per dare un tocco di luminosità in più si può pensare di optare per i toni del bianco, ma anche per gli specchi di cui parliamo nel prossimo punto.
  5. Specchio. Questo è uno degli elementi che non dovrebbe mai mancare in nessuna casa, che sia grande o piccolo, ma specie in un monolocale può essere utilizzato non solo per specchiarsi ma anche mettendo in atto un piccolo trucchetto: nel caso in cui la propria casa abbia poca luce si può pensare di posizionarlo in maniera tale che vada a riflettere la luce che entra dalle finestra per dare l’impressione di trovarsi in una stanza più grande.
  6. Libreria. Uno dei must have per ogni monolocale che si rispetti, la libreria può avere più di una funzione: oltre alla classica per raccogliere libri, dvd e cd musicali, questa può anche essere utilizzata per raccogliere alcuni tra gli accessori per la casa. In questo caso possono essere utilizzate le classiche librerie con spazi quadrati in modo da infilare qua e là qualche cesta in vimini o in plastica, per raccogliere gli oggetti.
  7. Eliminare l’inutilizzato e optare per il funzionale. L’ultima cosa che serve in un monolocale sono oggetti e arredo inutilizzato, che vanno solamente a occupare spazio. Per questo motivo, ciò che non si utilizza va eliminato: dagli oggetti di arredo fino a mobiletti, optando invece per qualcosa che potrebbe avere più di un utilizzo in modo che sia sfruttato maggiormente.