Forti, robuste, a prova di rottura: avere unghie sane si può. Basta un po’ di accortezza e costanza nel curarle nel modo giusto.

Obiettivo unghie sane? Ecco 7 segreti.

  1. Proteggete dall’acqua le vostre unghie con i guanti. Lavare le mani frequentemente può rendere le unghie fragili e soggetti a rotture. Indossare i guanti per impedire all’acqua di saturarle diviene quindi fondamentale quando si lavano i piatti.
  2. Tagliate regolarmente le unghie. Per favorire una crescita sana, in modo che non assumano forme strane o creste o ammaccature, gli esperti raccomandano di utilizzare tagliaunghie affilati in modo da tagliare in maniera dritta e in una forma curva per evitare che si incarniscano.
  3. Applicate un indurente. L’indurente per unghie aiuta a rafforzarle. Tutto quello che dovete fare è passare l’indurente sulle unghie secondo le indicazioni sulla confezione. Potete trovare indurenti per unghie in qualsiasi negozio di farmacia o cosmetici.
  4. Idratate le unghie insieme alle mani. Ogni volta che passate una lozione sulle mani assicuratevi di massaggiare bene anche le unghie e le cuticole. Una crema idratante è utile anche per la pelle delle mani, perché combatte le cause della secchezza, ma anche per le unghie screpolate e fragili.
  5. Limitate l’utilizzo delle unghie finte. Le unghie finte possono danneggiare quelle vere perché le sigillano dall’aria. Inoltre, quando le unghie finte vengono rimosse, possono portar via i primi strati dell’unghia, danneggiandola.
  6. Evitate l’uso dell’acetone. Anche se è il prodotto maggiormente utilizzato, è meglio cercare un solvente più delicato, che elimini lo smalto senza aggredire eccessivamente il letto dell’unghia.
  7. Assumete vitamina B8. La biotina, o vitamina B8, è una vitamina idrosolubile contenente zolfo. Svolge un ruolo fondamentale nel metabolismo di lipidi, glucidi e proteine. Il ruolo fondamentale della biotina per la salute delle unghie è stato evidenziato da una serie di ricerche condotte inizialmente su maiali e cavalli con anomalie agli zoccoli. Prima di assumerla, però, consultate il parere di un medico.