Vestirsi in ufficio: dalle passerelle internazionali sono arrivati, negli ultimi tempi, gli input per seguire la moda e per essere cool in ogni momento della giornata. Quale è il modo migliore per trasportare queste tendenze nell’ambiente lavorativo, senza sembrare vere e proprie fashion victim?

Ecco alcuni consigli per vestirsi in ufficio senza perdere quel tocco glam che può rendere gli outfit quotidiani vere e proprie lezioni di stile e di eleganza.

  1. Gonna e giacca: un vero classico, che non dovrebbe mai passare di moda. Prendendo esempio dalle ultime passerelle, si può scegliere di abbinare ad una gonna lunga fin sotto il ginocchio, una camicia a fantasie stampate e molto colorate, accompagnata da un foulard elegante che copre il collo dalla frescura autunnale. La giacca aggiunge quel tocco di eleganza che non guasta mai. Suggerite le tonalità del beige e del blue per la scelta della gonna e della giacca.
  2. Pantalone e giacca: soprattutto in ambienti molto maschili, si può decidere di riprendere i capi iconici dell’abbigliamento dell’uomo e farli diventare femminili. In questo modo, oltre a dipingere una donna molto seria e decisa, i colleghi si sentiranno più alla pari. Consigliato, soprattutto, per coloro che svolgono attività come avvocatura o similari.
  3. Tuta elegante: questa soluzione molto fashion è adatta per tutte le donne che vogliono apparire eleganti e, allo stesso tempo, stare comode. La tuta elegante, preferibilmente in tinta unita, riesce a mettere d’accordo la rigidità di un posto di lavoro serioso alla dinamicità dell’universo femminile.
  4. Vestito: a seconda della formalità richiesta sul posto di lavoro, una delle ottime soluzioni per vestirsi in ufficio è il vestito. Lungo o corto, poco importa; ciò che conta, è che sia in grado di mettere in risalto quell’eleganza femminile che spesso viene dimenticata a causa della funzionalità degli outfit. Importante, qualora ci si trovi in una situazione formale, abbinare il vestito, magari a fantasie floreali, a tacchi non troppo alti; in caso di informalità, a sneakers a tinta unita, che richiamino le cromie dell’abito.
  5. Pantalone a zampa: per vestirsi in ufficio, si può decidere di mettere in mostra un bel pantalone a zampa, che nasconda un tacco a spillo, abbinato ad una camicia a fantasia aderente, che evidenzi la silhouette. In questo modo, sarà possibile, nella comodità, essere molto trendy e, allo stesso tempo, formali ed eleganti. Questo abbinamento è consigliato per lavori che prevedono molta relazione con il pubblico (ad esempio le banche).
  6. Pantalone a tre quarti: molto di moda in questo momento, il pantalone a tre quarti, in tinta unita o con stampe colorate, ben si sposa con una maglia morbida o una camicia sblusata. Questo tipo di outfit, oltre ad essere molto cool, è in grado di mettere a proprio agio i colleghi o eventuali clienti, mostrando un’eleganza dinamica e divertente.
  7. Jeans: per gli ambienti più casual, si può indossare un jeans a vita alta, sormontato da una camicia chiusa fino al colletto, impreziosita da una collana che avvolga il collo senza stringerlo. In questo modo, seguendo le tendenze più casual, si potrà portare in ufficio un look comodo e, soprattutto, informale.