Per vive una giornata positiva e attiva è importante dormire bene: farlo poco o male, non solo rendere difficoltoso svolgere il proprio lavoro quotidiano, ma può essere causa di problemi come la perdita di memoria o la depressione, ma anche di diabete e le malattie cardiache o cardiovascolari.

Per quel 30% degli italiani che, secondo le stime, deve fare i conti con i problemi di sonno, ecco 7 trucchi che aiutano a dormire bene.

  1. Assicurarsi che il letto sia confortevole. Il letto non è tra le cause principali di insonnia, del russare o di altri disturbi legati al sonno, ma può certamente contribuire al comfort durante la notte. Assicuratevi di utilizzare il cuscino giusto in base al tipo di esigenza e, quando arriva il momento di comprare un materasso nuovo, sceglietelo attentamente. Abbiate anche cura di avere lenzuola adatte alla stagione, sempre pulite e ben distese.
  2. Preferire un ambiente fresco. Quando il corpo riesce ad abbassare la sua temperatura corporea è più facile addormentarsi. In estate è consigliabile avere nella stanza da letto un condizione, da programmare per avere una temperatura fresca (non fredda) fino ad una certa ora della notte, per riposare meglio. A volte basta anche solo un deumidificatore per fare la differenza e passare una notte serena.
  3. Imparate a fare un pisolino. Il pisolino pomeridiano non è una cattiva abitudine e, se fatto bene, non disturba il sonno notturno: secondo gli esperti non dovrebbe durare meno di 10 minuti, altrimenti non svolgerebbe la sua funzione ristoratrice, ma nemmeno più di 20 minuti, perché si trasformerebbe in un vero e proprio sonno che intorpidirebbe troppo mente e corpo impedendo loro di ripartire per la giornata.
  4. Trovare il numero di ore di sonno adatto a voi. Non tutti hanno bisogno della stessa quantità di sonno, ma con un po’ di tentativi si dovrebbe trovare piuttosto facilmente. La media, comunque, è di 7 ore e mezza, necessarie per un riposo perfetto.
  5. Mangiare bene. Ciò che si mangia, anche durante la prima metà della giornata, può influenzare notevolmente il modo di dormire. Fate una bella colazione e la sera restate leggeri, evitando cibi piccanti e alcol.
  6. Evitare l’esercizio fisico di sera. Praticare il proprio allenamento al mattino o al pomeriggio, non di sera dopo il lavoro come spesso capita, può aiutare a dormire meglio e ad addormentarsi più velocemente.
  7. La routine è amica del sonno. Se avete problemi nell’addormentarvi o nel dormire bene, create una specie di routine, con dei riti da ripete prima di mettervi a letto o prima di spegnere la luce che rilasseranno mente e corpo. Qualche esempio? Leggete un po’ di pagine di un libro leggero o fate un bel bagno caldo. Evitate invece tv, smartphone, tablet e qualsiasi attività che comprenda uno schermo retroilluminato, che al contrario potrebbe disturbare il sonno.