Sole, vento e salsedine sono da sempre croce e delizia, soprattutto per i capelli in vacanza. Se da una parte i raggi solari e i sali minerali regalano colori e look sani e naturali, dall’altra rovinano e sfibrano come non mai.

Che fare? Esistono piccoli trucchi, poco dispendiosi in fatto di tempo e di denaro, che sono dei veri toccasana per la cura dei capelli in vacanza.

  1. Per proteggere il cuoio capelluto dal sole, scegliete prodotti senza alcol che non rovinino i capelli con ingredienti, alla lunga, troppo aggressivi.
  2. Per aumentare la consistenza dei capelli, utilizzate un Sea Salt Spray (o Beach Spray) a base di sali sale marino, perfetto per donare onde e volume. In commercio ne esistono moltissimi, ma se si vuole optare per una soluzione fai da te è sufficiente irrorare la chioma di succo di limone prima di uscire di casa, in modo da illuminare i capelli in maniera naturale.
  3. Per evitare l’effetto crespo, applicate sui capelli ancora umidi olio di cocco oppure olio di oliva. Visto che ogni tipo di capello reagisce in maniera diversa, per decidere la quantità da usare, iniziate con pochissimo prodotto e aumentate la dose mano a mano, a seconda delle esigenze.
  4. Per rimuovere il cloro dai capelli, usate il bicarbonato di sodio: uno shampoo con il bicarbonato, infatti, rimuoverà l’accumulo causato dalla durezza dell’acqua e garantirà alla chioma lucentezza e morbidezza più a lungo.
  5. Per un look semplice ma ordinato, se avete i capelli lunghi, legateli con una treccia (che tra l’altro quest’anno sono un vero must). Una volta sciolta, regalerà ai capelli delle onde naturali di sicuro effetto senza bisogno di ricorrer all’hair stylist. Per non correre il rischio di spezzare i capelli, invece, non legateli una volta uscite dall’acqua del mare. Legare i capelli non serve a proteggerli, ma li rovina una volta intrisi di salsedine e di sabbia. Scegliete, invece, un cappello che oltre a proteggere i capelli dall’acqua di mare e della piscina, difende anche dal forte calore e dai raggi diretti del sole.
  6. Per proteggere i capelli dai raggi nocivi del sole, dal sale e dal cloro della piscina, acquistate degli oli molto idratanti e protettivi che fanno sì che l’acqua del mare o il cloro della piscina scivolino via. In genere i prodotti un po’ più oleosi danno una maggiore protezione. Se, invece, preferite un prodotto naturale, il migliore è il burro di karité (un grasso vegetale di color bianco avorio con proprietà emollienti, antiossidanti e idratanti). Si compra in erboristeria: poi basta scaldare tra le mani una noce di prodotto e stenderlo sui capelli e sulla testa al posto dei normali filtri realizzati chimicamente .
  7. Per rinforzare sia i capelli sia il cuoio capelluto, massaggiate la cute. Con il movimento la circolazione sanguigna migliorerà, così come il tono dei vostri capelli. Prima di mettere lo shampoo, sotto la doccia, massaggiatevi la cute con l’olio di oliva.