Uomini e donne sono spesso vittime delle barriere comunicative. Gli errori in tal senso sono sempre tantissimi, anche perché spesso si pronunciano frasi che mettono letteralmente gli uomini in fuga. Accade soprattutto online, quando cioè non ci si può esprimere mettendoci la faccia o utilizzando anche il linguaggio del corpo per completare un dato pensiero. Così, molte donne scrivono dei profili utilizzando determinate frasi per affascinare gli uomini, che poi risultano essere deleterie, persino per un corteggiamento lampo.

Una delle parole che allontana maggiormente gli uomini da un eventuale corteggiamento è per esempio “principessa». Chi la usa è solitamente una donna a alto mantenimento, che, come Billy Crystal insegna, non è esattamente l’ideale di un uomo. La donna ad alto mantenimento è l’opposto della donna a basso mantenimento, come Grace Kelly in “Casablanca”: e lei certo nella vita reale principessa (di Monaco) lo era, non aveva nessun bisogno di autodefinirsi tale come fanno alcune donne.

Una regola per attrarre gli uomini è non far presentarsi loro come non si aspirasse a essere economicamente indipendenti. La donna che non dipende da nessuno, di questi tempi, è molto sexy e solo gli uomini retrogradi vorrebbero che la loro stesse a casa magari sempre scalza, incinta e dietro i fornelli. Ugualmente, gli uomini odiano i commenti sessisti ai propri danni, sia che si stia affermando di cercare un ragazzo carino, uno scapolo d’oro, sia che si dica che tutti gli uomini sono uguali e i soliti luoghi comuni. Alle donne non dà forse fastidio sentirsi investite dai luoghi comuni ai propri danni?

Gli uomini che vogliono avere una relazione seria con una donna poi non sono attratti da quelle che vogliono andare alle feste tutto il tempo. Ogni cosa per essere apprezzata non deve diventare un’abitudine, che tra l’altro si malconcilia con gli impegni lavorativi quotidiani. Per cui sì ai party, ma non ogni sera. Non è bene neppure nominare il passato, non solo gli ex fidanzati, ma anche i vecchi amici che ora non lo sono più e il lavoro che si è perduto: per un uomo che aspira a essere presente e futuro, il passato è solo una parola.

Le caratteristiche descrittive delle donne che gli uomini detestano sono anche quelle che coinvolgono matrimonio e carriera: quindi niente wrestler da bouquet da sposa, né maniache del lavoro. In tutto ci deve essere un equilibrio, e come a un matrimonio si giunge per gradi, per un futuro comune non si può pensare di imporre la propria carriera come obbiettivo di vita, peraltro comune. E niente bugie sul fatto che si è in cerca di compagnia: niente frasi di rito come «non volevo iscrivermi a un sito di online dating, mi ha costretto un’amica». È palesemente falso, altrimenti non ci si troverebbe lì a chattare cercando un uomo.

Fonte: Sheknows.