La principessa Diana continua, anche dopo la sua morte, a incarnare l’icona di eleganza e semplicità che è sempre stata. Era il 30 agosto 1997 quando Lady D perse la vita in un incidente automobilistico a Parigi e oggi, a quasi 13 anni dalla sua scomparsa, la sua storia e la sua personalità continuano a vivere in tutto il mondo.

E lo fanno anche attraverso i suoi abiti. Infatti, da Sotheby’s a Parigi, è stata inaugurata un’esposizione degli abiti più belli e lussuosi della principessa.

Trenta capi, recuperati dagli archivi sartoriali di David ed Elizabeth Manuel, indossati da Lady Diana nelle occasioni importanti e ufficiali, quegli stessi abiti che l’hanno consacrata al mondo regale dell’Inghilterra degli anni ottanta.

Proprio nel 1981, infatti, la giovane e ingenua maestra d’asilo Diana Spencer si fidanzava con il principe Carlo e diveniva, così, una delle donne più seguite e fotografate del mondo.

In quell’occasione indossava il celebre abito nero che la stampa inglese soprannominò immediatamente “Daring Di“, per sottolineare il carattere non proprio casto e puro della scollatura del suo decolleté.

Ma la mostra parigina non sarà l’unico evento dedicato alla principessa che ha costituito, per anni, un fenomeno mediatico per la sua eleganza e il suo carisma. Il prossimo 8 giugno, infatti, Londra ospiterà l’asta che metterà in vendita i suoi trenta preziosi abiti.