È appena nato Giulio, il figlio della coppia di donne omosessuali di Siena che nei mesi scorsi hanno tentato con successo l’inseminazione artificiale in una clinica in Danimarca.

Margherita e Sara, questo il nome delle due mamme, sono molto emozionate per l’arrivo del bebè. Non gli faranno mancare tutto il loro amore, assicurano, e quando il bambino sarà abbastanza grande per comprendere l’amore tra le due donne, la coppia provvederà a spiegargli tutta la verità.

Le due mamme stanno assieme da tempo e convivono da circa due anni; la madre biologica del bambino è Margherita, e Sara soffre per il fatto che non le verrà riconosciuto qui in Italia un ruolo giuridico nella formazione della nuova famiglia. E in effetti, la cosa è molto comprensibile.

A Sara non importa cosa penserà la gente circa la nuova nascita: le famiglie hanno accolto bene la lieta novella, anche se quella di Margherita è stata più restia ma appena si è resa conto dell’amore immenso che le due provano l’una per l’altra, ha superato ogni pregiudizio.

Spiega Sara:

Gli diremo che lo abbiamo voluto tanto e che non gli faremo mai mancare il nostro amore così che possa sentirsi bene e a suo agio anche con gli altri.