È bello, dopo un acquazzone ammirare un arcobaleno che si staglia all’orizzonte. Un po’ meno è indossarne uno sotto forma di capi di vestiario. Ogni occasione ha un dress code da osservare e anche i colori da indossare richiedono una guida per essere sempre impeccabili e non sbagliare gli accostamenti. Meglio evitare di cedere alle sirene della tendenza color blocking, che le maggiori fashion week lanciano quasi ogni stagione, e che esortano a combinare tra loro colori che non dovrebbero essere riposti nemmeno nello stesso armadio, come il viola con l’arancio o l’oro con l’argento. Qui di seguito troverete una breve ma esaustiva guida di abbinamento dei colori, con consigli utili per sceglierli e accostarli.

Per essere impeccabili bisogna puntare su colori basici e iconici che stanno bene sia da soli che combinati tra loro. I grandi must della donna davvero elegante sono il bianco e il nero. Sono gli unici che mixati tra loro hanno sempre dato e daranno l’effetto cromatico di contrasto più elegante che esista.

Bianco e nero, anche da soli, sono il massimo dello chic. Un bel look total white o total black è sempre d’effetto, ma un po’ noioso se non ravvivato da qualche accessorio che non deve essere per forza appariscente per controbilanciare l’apparente minimalismo. Sia con il bianco che con il nero, l’oro o l’argento di sandali e borse, come anche il beige del morbido camoscio, sono l’ideale per un look raffinato e perfetto per tutte le occasioni.

Ladylike e d’effetto sono sia il color cammello che il blumarine, quello delle giacche da yacht, per intenderci. Un bel trench o un bel blazer in questi colori e sarete sempre perfette. Basterà abbinarci di giorno una camicia bianca dal taglio sempre sartoriale – sono i dettagli a fare la differenza – e severi pantaloni in tinta, anche di jeans ma assolutamente in denim e scuri che basteranno per regalarvi un’aria sportiva e chic di sicuro effetto, soprattutto in città.

Perfetti d’estate i colori saharienne, come il beige, il terra di siena, il marrone bruciato, il bronzo e il rame, da indossare da soli o combinare insieme, ottenendo un effetto ottico d’insieme visivamente potentemente, stile “La mia Africa”.

Non abbinate mai, nonostante tentino in tutti i modi di sdoganarlo, il nero con il marrone e lasciate pure le macro stampe floreali alle hippie nostalgiche degli anni Settanta, così come la fantasia animalier, troppo sexy e aggressiva, se volete dare di voi un’immagine sofisticata.

Ci sono colori come il rosso, il viola, il giallo e l’arancione da portare solo in capi in tinta unita e, semmai, accessoriare con qualcosa di particolare, ma non di troppo vistoso data già la potenza cromatica dei colori in questione, mentre tutte le gradazioni del rosa, a partire dal cipria al rosa shocking, sono perfette sia con il bianco che con il nero.

Verde, bordeaux e viola sono perfetti insieme perchè sono i colori del sottobosco, colori autunnali che appartengono alla nostra memoria visiva più romantica e che ci fa piacere vedere accostati insieme con un effetto fairy da non sottovalutare perché questi sono anche i colori degli elfi e delle fate.