Quante volte ci è capitato di ricevere complimenti indossando proprio quell’abito, che poi è diventato il nostro preferito? Forse perché ci dona particolarmente, ci fa sembrare più radiose e rendendoci più belle ci fa sentire a nostro agio, anche se si tratta solo di un vestito. Tutto questo potrebbe derivare semplicemente da… noi stesse. Ossia dall’accostamento particolarmente riuscito delle nostre caratteristiche con quelle del capo che indossiamo: sapere quale colore esalta al meglio la nostra pelle può aiutarci a scegliere gli abiti giusti per evidenziare la nostra bellezza.

Ognuna di noi ha infatti dei connotati diversi, una carnagione e un colore di capelli che si sposano più o meno bene ai diversi colori dell’abbigliamento: è possibile trovare la tonalità giusta osservando la nostra chioma, il nostro incarnato e seguendo alcuni consigli mirati. Per donne bionde con occhi chiari, verdi o azzurri, sono indicate tonalità delicate e colori tenui, come il rosa confetto e il turchese chiaro; per occhi nocciola sono adatte tinte pastello, come il verde mela o il celeste pallido: sconsigliati i colori scuri come il grigio, che in questo caso potrebbero appesantire il look, evidenziando eventuali segni di stanchezza e abbattendo la luminosità della pelle, facendo apparire il viso più cupo.

Galleria di immagini: abbinamento capelli vestiti

Le chiome rosse ottengono il massimo abbinando il calore della propria capigliatura a toni dorati, ramati, e a tutte le gradazioni derivanti dai colori caldi: rosso, arancio e giallo. Ottimo il risalto ottenuto da sfumature ambrate, mentre sono da evitare colori come il fucsia o il rosa che, nonostante la componente calda, creano un disequilibrio che stona con le caratteristiche delle rosse.

Anche le castane dovrebbero preferire toni con base rossa, come i colori ispirati alla terra, mattone e terracotta, oppure tonalità più leggere e luminose come beige e crema, che comunque racchiudono un sottotono caldo. Al contrario il blu non risulta particolarmente azzeccato, così come alcune tonalità fredde, mentre il nero e i colori cupi potrebbero creare troppo contrasto su pelli particolarmente chiare, restituendo un look scialbo.

I toni freddi donano invece alla classica donna mediterranea, con capelli scuri e pelle olivastra, che può mettere in risalto la carnagione grazie a contrasti equilibrati con colori quali il verde smeraldo e il viola. Via libera al bianco, attenzione piuttosto all’abbinamento con abiti neri che potrebbero incupire: meglio accostarli a capi più vivaci, evitando però i colori caldi, che uniformandosi con l’incarnato potrebbero affievolire la luminosità della pelle e dell’abbronzatura, restituendo allo sguardo un risultato più spento.

Nonostante queste direttive di massima, se esiste un capo che vi piace in modo particolare, anche se di un colore che non sembra risalti le vostre caratteristiche, nulla è perduto: l’accostamento con altri abiti neri o bianchi, quindi con toni neutri, consente di conciliare qualsiasi tonalità con quella del vostro incarnato, moderando l’effetto finale. Ricordiamoci soprattutto che il miglior abbinamento che esista è quello che incontra i propri gusti e il proprio carattere, in connubio con la nostra personalità.