L’abbronzatura si divide in tre fasi: preparazione, esposizione e mantenimento.

Se il periodo centrale è quello di maggior interesse, sono le altre due fasi quelle veramente fondamentali per un’abbronzatura intensa e duratura e in particolar modo la prima.

Come preparare la pelle all’esposizione solare per un’abbronzatura perfetta? Ecco i consigli da seguire.

Cominciate mesi prima che arrivi l’estate, seguendo un regime alimentare con frutta e verdura ricchi di antiossidanti e betacarotene – carote, arance, peperoni, anguria, melone, albicocche, pesche – e bevete abbondante acqua. Idratate la pelle anche dall’esterno, applicando quotidianamente creme, lozioni ed oli nutrienti.

Da uno o due mesi prima dell’esposizione solare iniziate ad assumere integratori alimentari per l’abbronzatura per pelli chiare o medie, a seconda del vostro fototipo.

Così facendo andrete a stimolare la produzione di melanina e sin dall’inizio dell’esposizione scongiurerete la possibilità di scottature.

Gesto di bellezza importante per un’abbronzatura uniforme è eseguire uno scrub due giorni prima dell’esposizione: eliminare le cellule morte permetterà inoltre all’abbronzatura di essere visibile più a lungo.

Applicate i solari sempre almeno 20 minuti prima di esporvi al sole: è questo il tempo necessario affinché la crema solare produca il suo effetto protettivo.

Sfatiamo un mito: le lampade solari non servono per preparare la pelle ed evitare le scottature. Hanno infatti un potere di penetrazione nell’epidermide inferiore a quello dei raggi solari e, nonostante la pelle appaia più colorita, il rischio scottature è ugualmente alto, se non si protegge la pelle adeguatamente.

(Seguite Véronique anche sul suo blog veroniquetresjolie.com)

Galleria di immagini: Crema solare quale scegliere