L’estate sta finendo… diceva una canzone e si ritorna al solito tran tran quotidiano. E quell’abbronzatura che tanto ci dona, non vogliamo finisca in un lampo come le ormai dimenticate vacanze.

Quali sono le regole per mantenere l’abbronzatura a lungo? Ecco qualche piccolo consiglio per conservare al meglio la tintarella.

La prima cosa da fare è idratare costantemente la pelle: l’epidermide si rinnova in continuazione e rischiamo una antiestetica “spellatura”, quindi ricordiamoci sempre una crema doposole dopo la doccia. Consiglio: evitate il bagno con acqua calda, preferite gli oli ai detergenti comuni e rinunciate per un po’ al rilassante idromassaggio… sono tutte cose che facilitano la desquamazione della pelle.

Idratate la pelle anche dall’interno bevendo molto e curando l’alimentazione, privilegiando frutta e verdura di colore giallo, rosso e arancione, ricchi di betacarotene e antiossidanti.

Prima di andare a dormire applicate del burro di karitè: un prodotto ricco di nutrimenti e vitamine che aiutano a mantenere l’abbronzatura più a lungo.

Ricordatevi, però, che la tintarella non è per sempre e fortunatamente è così, perchè a lungo andare causerebbe importanti danni all’epidermide come invecchiamento precoce, macchie e problemi ben più seri.

Infine, in attesa della prossima tintarella, vi consigliamo di utilizzare durante l’inverno gli autoabbronzanti: ne esistono di ottimi che stimolano la melanina e regalano alla pelle un colorito sano, idratando e illuminando l’incarnato.