L’abbronzatura è un elemento di fondamentale importanza per molti uomini e donne di tutte le età durante l'{#estate}; bisogna però stare attenti a come ci si abbronza, poiché non è tutto così semplice e scontato come può sembrare. Per conservare un buon aspetto della {#pelle}, che contribuisce a conferire un aspetto più giovane alla persona, è necessario mettere in atto dei piccoli accorgimenti che permettono di abbronzarla in maniera sana e uniforme, evitando così scottature, macchie e altri problemi che possono portare i raggi UV.

Galleria di immagini: Abbronzatura sana

Durante l’inverno, la pelle mantiene il suo colorito naturale, poiché i raggi del sole sono troppo deboli da poter influire sulla nostra carnagione; durante l’estate invece, data la maggiore vicinanza del sole alla terra, i raggi sono più potenti, e vanno quindi a stimolare la produzione di melanina nel nostro corpo, e cioè quella pigmentazione naturale che permette alla nostra pelle di diventare più scura. All’arrivo della bella stagione, l’epidermide non è preparata a ricevere i potenti raggi UV e quindi deve essere protetta in maniera da evitare scottature; ecco dunque ciò a cui bisogna far attenzione per preparare la pelle all’abbronzatura.

Per eliminare le cellule morte dal nostro corpo è necessario fare uno scrub con un’apposita crema esfoliante su tutto il corpo almeno una volta alla settimana: così facendo si permette alla pelle di ricevere l’abbronzatura in maniera uniforme, assicurando una sana rigenerazione delle cellule; inoltre, bisogna ricordarsi di mantenere sempre la pelle idratata, sia dopo l’esfoliante, sia prima di mettersi al sole, sia dopo l’esposizione. Il sole deidrata la pelle, che quindi diventa secca, ma in una serata estiva chi vuole mostrare le proprie gambe abbronzate ma secche?

Dopo un lungo inverno mettersi al sole una giornata intera non è proprio salutare per la pelle. Bisognerebbe esporsi ai raggi solari in maniera graduale, altrimenti si rischiano le classiche scottature che bruciano per giorni, devono essere coperte, non permettono di dormire bene, non permettono di esporsi al sole per evitare di peggiorare la situazione e infine provocano una spellatura degna di un serpente. Scegliere di non esporsi al sole durante le ore più calde della giornata, cioè intorno a mezzogiorno, è già un buon inizio per evitare tutto ciò.

Le scottature non sono assolutamente salutari, in quanto possono avere gravi conseguenze: un invecchiamento prematuro della pelle e nei casi peggiori, anche malattie molto serie. Per questo motivo è anche importante utilizzare sempre una crema solare con una protezione abbastanza alta. Per terminare è importante ricordarsi di bere molta acqua: il corpo necessita di essere idratato non solo fuori ma anche dentro.

Fonte: Become Gorgeous