Entriamo, proprio oggi, nel mese più atteso da molti: la neve, le vacanze, i dolci, il Natale. Sono elementi imprescindibili che, a dicembre, invadono la vita di tutti caratterizzandola con una soave atmosfera natalizia, con le luci degli alberi e delle vetrine dei negozi, con i prelibati cibi tipici di questo periodo, con i mercatini immersi nella neve.

Ci si prepara psicologicamente, dunque, anche ad affrontare una serie di pranzi e cene in compagnia che, inevitabilmente, minacciano le sorti della nostra forma fisica.

Molti non si porranno il problema e si godranno le giornate mangerecce in tutta serenità, ma ci sarà anche chi dovrà tenere a freno voglie e tentazioni per limitare i danni alla linea.

Come trovare un compromesso? Come riuscire a gustare le delizie di questo periodo e, al tempo stesso, fare in modo che l’organismo non ne risenta troppo? Gli esperti dell’Osservatorio Grana Padano, composto da medici, dietisti e pediatri, hanno messo a punto un utilissimo decalogo che, attraverso pochi semplici consigli, consente di non fare grandi rinunce per il palato.

Michela Barichella, presidente dell’Adi Lombardia, afferma che:

Non servono grandi rinunce, ma seguire alcuni accorgimenti. Regola generale è una dieta ricca di cibi contenenti amido e fibre, ovvero pane, cereali e vegetali, salutari e meno calorici sostituti dei cibi ricchi di grassi saturi, e attività fisica.

Vediamo nei dettagli i preziosi accorgimenti “antiabbuffata”:

  • Olio extravergine di oliva: utilizzarlo sempre per condire a crudo, dosandolo con un cucchiaio invece che direttamente dalla bottiglia;
  • Condimenti: preferire aceto o limone per insaporire i cibi senza aumentare il loro apporto calorico;
  • Acqua: non deve mai mancare a tavola e va preferita, ovviamente, alle bevande gassate e alcoliche;
  • Soffritto: non bisogna rinunciarvi, ma solo utilizzare il vino bianco al posto di olio o burro;
  • Tipi di cottura: preferire quelle al vapore, alla piastra, alla griglia o al forno. Evitare i cibi fritti;
  • Dolci: macedonie di frutta o sorbetti alla frutta, senza latte o panna.