Gli abiti da sposa corti sono stati protagonisti negli ultimi anni di un vero e proprio boom: non tutte le donne sognano strascichi lunghi metri e metri e gonne ampie per sembrare principesse (meravigliose ma anche non proprio comodissime). Si è diffusa, infatti, un’idea del matrimonio più “smart, più semplice, come una festa per condividere il proprio amore con amici, cari e parenti, più che come un ricevimento dallo sfarzo a volte davvero eccessivo.

Questo tipo di abiti, poi, è perfetto per le spose giovani come per le donne che già convivono da anni: regala sempre un mood contemporaneo, ironico, ed è senz’altro più versatile dell’abito lungo, anche se può raggiungere lo stesso livello di lusso ed eleganza grazie ai preziosi materiali e alle forme scultoree.

Galleria di immagini: Abiti da sposa corti: i più belli

Vediamo, allora, dieci tra i modelli più belli di abiti da sposa corti proposti dai migliori stilisti.

  1. Oscar de la Renta. L’abito bianco corto sopra il ginocchio proposto da Oscar de la Renta è un modello da cocktail, di faille in seta con ricami floreali di taffetà e organza. In sfilata il look è stato completato da orecchini in argento e cristallo e pump color menta perlato.
  2. Vera Wang. Compone un look veramente sensuale Vera Wang, con un corpetto a cuore strutturato, minigonna, sopraggona lungo a più veli aperto sul davanti e un leggero e attillato coprispalle.
  3. Pronovias. Dalla collezione sposa 2017 di Pronovias arriva un grazioso abito da sposa corto in stile ladylike, con scollatura a barca e fiocco in vita. Il modello, ispirato agli anni ’50, è confezionato in tulle, paillettes e pizzo chantilly, con delicati motivi floreali sul corpetto che decorano in particolar modo la scollatura.
  4. Giuseppe Papini. Da più di dieci anni Giuseppe Papini realizza abiti da sposa di produzione totalmente italiana: la cura per il dettaglio di ogni singolo vestito prevede un controllo fase per fase e il completamento degli abiti attraverso finiture a mano. Molto particolare l’abito dalle linee semplici ma con finiture contemporanee intorno alle spalle e nel sopraggonna che sovrasta quello più lungo in tulle.
  5. Atelier Emé. Si chiama Ambra l’abito corto semi ampio, con camicetta in georgette di seta e gonna in tulle con ricamo di fiori in georgette. Delizioso.
  6. Antonella Rossi. “Sogno di Una Notte di Mezza Estate” è il progetto della Limited Edition che nasce dall’esigenza del brand Antonella Rossi di creare un nuovo volto, etereo e raffinato, guidato dalla direzione artistica di Giulia Mori ed interamente prodotto artigianalmente alle porte di Firenze. Nella collezione ispirata all’opera shakeaspeariana i volumi si rivolgono al “Less is More”, ma le lavorazioni sono preziose, tra pizzi e trine, satin e trasparenze.
  7. Alessandra Rinaudo. Sensualissimo l’abito “tatuaggio” di Alessandra Rinaudo Bridal Couture, con corpetto in pizzo trasparente, scollato e con maniche ¾. Dalla vita in giù la gonna torna coprente, è leggermete rigida e bombata. Solo per fisici perfetti.
  8. Elie Saab. Nonostante sia il principe dei red carpet, Elie Saab non poteva far mancare un abito corto nella sua prima collezione da sposa che, effettivamente, accontenta proprio tutte ma tutte le donne. Questi modelli, spiega lo stilista stesso, sono pensati per i tempi che cambiano e per la sposa contemporanea.
  9. Blumarine. Da Blumarine un abito che richiama un modello lungo: corpetto a cuore, spalle scoperte, tanto pizzo, perfetto per chi ama le mezze misure.
  10. Monique Lhuillier. Cortissimo, monospalla, con romantici fiori traforati anni ’70 ma dalla linea decisamente contemporanea, con tanto di taglio sul corpetto è l’abito di Monique Lhuillier, che le giovanissime e le più in forma possono indossare per un matrimonio fuori dal comune.