Se nel vostro futuro prossimo ci sono le nozze con l’amore della vostra vita, è tempo di pensare agli abiti da sposa scoprendo le tendenze 2018 che arrivano dalle presentazioni in giro per il mondo e dalle settimane della moda dedicate alle spose, la New York Bridal Fashion Week e la Barcelona Bridal Fashion Week.

Naturalmente non tutte le tendenze 2017 sono da archiviare: saranno ancora di moda gli abiti da sposa da principessa, gli abiti a sirena, corti, colorati e in pizzo?

Quali sono le proposte dei brand più amati, da Pronovias a Rosa Clarà, da Oscar de la Renta a Atelier Emé, da Jenny Packham a Viktor & Rolf passando per Elie Saab?

Scopriamo insieme le tendenze 2018 da non perdere in fatto di abiti da sposa, i colori da preferire e i modelli più belli dei brand leader del settore.

Galleria di immagini: Le tendenze 2018 per gli abiti da sposa, foto
  • Sposa romantica. La prima tra le tendenze 2018 vuole una sposa romantica, nel senso classico ma anche diversamente romantica. La proposta di Jenny Packham, tra gli stilisti preferiti di Kate Middleton, è infatti ispirata al circo, e in particolare al romanzo Falling (1989, inedito in Italia) di Colin Thubron, tra i più importanti autori di letteratura di viaggio dei nostri giorni. Nel libro, una storia d’amore e di perdita, un giornalista si innamora di una trapezista affascinato dalla sua bellezza, dai costumi sensuali e dal trucco esotico. Sfilano così gonne e coprispalle in piume, corsetti aderenti e carichi di brillanti per essere splendenti sotto i riflettori del giorno più bello. Si tratta invece di un romanticismo da favola, più classico, quello di Oscar de la Renta, con ampie gonne in tulle ricamate e tempestate di piccoli fiori bianchi. Non mancano anche qui, però, cenni ironici e contemporanei, dal look con tailleur pantalone e corsetto rigido in metallo argentato a quello con giacca jeans bianca su abito con tutu da ballerina e collana con la scritta brillante “Just Married”.
  • Geometrie e volumi. Una sposa non convenzionale e contemporanea, quella di Viktor & Rolf, che farà sicuramente tendenza e che gioca con geometrie, volumi strutturati, texuture, ritagli, fiocchi. Ogni abito della collezione è un mondo a parte, con la sua silhouette e i suoi dettagli unici. Si va da abiti trapezoidali a quelli a colonna, da jumpsuit a vestiti voluminosi e modelli corti carichi degli elementi iconici di Viktor & Rolf come volant e archi grafici. Il glamour e la sapienza sartoriale sono ovunque, nei fiori di tulle e nei ricami geometrici, nel tulle pieghettato e nei tagli su scollature e schiena.
  • Ricami preziosi. Tra le tendenze, impossibile non individuare quella che vuole ricami sempre più preziosi, per abiti gioiello. Il giardino in piena fioritura di Elie Saab apre di nuovo le sue porte alle spose, proponendo 13 look impreziositi da fiori applicati e ricami scintillanti su veli “leggeri come la nebbia del mattino”. “Una selezione di belle silhouette”, spiega il designer delle creazioni spesso scelte dalle star per i red carpet, “con petali che cadono su di esse come da alberi di ciliegio in fiore”.
  • A tutto pizzo. Il pizzo non cede il passo e continua ad essere presente tra le tendenze: Pronovias lo rende protagonista di uno dei suoi cavalli di battaglia, l’abito a sirena, non solo negli abiti a tutto pizzo, ma anche in corpetti, inserti trasparenti per maniche, scollo e schiena che rendono i look sensuali con effetto tattoo e romantici al tempo stesso.
  • Leggerezza. Tessuti eterei, proposte impalpabili per spose leggere e sognati: anche se in maniera diversa, è questa la tendenza cavalcata da Rosa Clarà e da Atelier Emé per le loro collezioni sposa 2018. Rosa Clarà apre la Barcelona Bridal Fashion Week con una collezione sexy e romantica ma soprattutto leggera, con volumi fluttuanti, tanto pizzo, maniche con volant: i tessuti sovrapposti danno volume alla silhouette senza perdere la sensazione di leggerezza e gli abiti minimalisti trovano un tocco vivace attraverso le applicazioni di pietre preziose. Con Atelier Emé, invece, la designer Raffella Fusetti cerca di andare incontro a tutti i tipi di sposa ma guardando sempre alla leggerezza dei materiali, che sono fluttuanti, con tulle ricamato e con linee essenziali, che non mettono in difficoltà chi dovrà indossare gli abiti. Deliziosi e leggiadri i vestiti che si ispirano al kimono orientale.
  • Colori. Inutile dire che il primato del bianco non accenna a diminuire e va a braccetto con il sogno di un matrimonio da favola. Diverse, però, le alternative per tutte quelle che non si sentono a loro agio con questo colore abbagliante. Elie Saab propone il bianco in molte varietà di tono più portabili, aggiungendo anche il delicato rosa tenue. In linea con la sua collezione circense le alternative in argento e rosso di Jenny Packham, senza dimenticare la sposa in jeans di Atelier Emé né gli abiti di ispirazione orientale in rosa e azzurro sempre di Atelier Emé.