L’abito da sposa perfetto? È colorato, nero, ma non certo bianco. Si tratta di una tendenza che si sta affermando sempre più, per una serie di ragioni economiche e sociali, che stanno influendo sul costume dell’abito bianco, sempre più in declino per le spose, soprattutto giovani. Inoltre, l’avanzare dei matrimoni solo civili ha reso in un certo senso l’abitudine dell’abito bianco obsoleta: ma perché è tanto out?

L’abito da sposa non viene sempre scelto bianco anche per quello che simboleggia: anticamente il bianco, cui viene indicato un senso di immacola purezza, veniva utilizzato per indicare che le spose erano vergini. Oggigiorno raramente una sposa arriva vergine al matrimonio, soprattutto perché si ha maggiore consapevolezza dell’importanza del {#sesso} in un rapporto che vuole essere almeno duraturo, se non per tutta la vita.

Galleria di immagini: Abiti da sposa colorati

Inoltre, scegliere un abito nero, scuro o colorato, corrisponde anche a un’esigenza di tipo economico. Tante coppie scelgono un matrimonio al risparmio, così una delle cose che ne fa le spese è proprio l’abito da sposa, magari per conservare risorse per il viaggio di nozze: comprandolo in un colore diverso dal bianco si può prestare ad essere indossato in altre occasioni, in particolare nel caso in cui il vestito sia corto.

Tante case di moda per la sposa si stanno prestando a creare abiti ad hoc, in colori differenti dal bianco e con modelli che non sono tradizionali, come Vera Wang, Rosa Clara e le Spose di Giò: già dal 2005 la tendenza ha fatto la sua comparsa sui cataloghi e le riviste di moda e in tutto il mondo le donne l’hanno accolta con tranquillità, non come un tabù che si infrange.

Alcune spose hanno infatti iniziato a vestire di rosso, come avviene in altri Paesi, come la Cina, in cui il rosso è di buon augurio e spesso accompagnato da motivi floreali. Anche nel Medioevo in Europa, le spose vestivano di rosso: è un colore che richiama la passione, una caratteristica che non deve mancare in un matrimonio.

Coniugare tradizione e innovazione si può in un modo completamente nuovo, come con un abito blu. Ora, tutti sanno che tradizionalmente la sposa deve portare il giorno delle nozze qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato e qualcosa di blu, e allora perché non un intero abito, magari in un celeste molto tenue, soprattutto se ci si sposa in estate, per evitare antipatiche sudorazioni a vista.

Il nero è considerato più un colore da funerale che non da matrimonio, ma in fondo chi si veste ormai di nero a un funerale in segno di lutto, da quando il nero è entrato nell’abbigliamento comune di tutti i giorni? Basti pensare che un’icona di tendenze e moda come la protagonista di Sex & the City Sarah Jessica Parker vestì di nero in occasione del suo matrimonio con Matthew Broderick.

Infine, via libera al colore: in fondo i colori più o meno forti esprimono gioia e quale sentimento può siglare al meglio quella che vorrebbe essere un’unione allegra e per tutta la vita?

Fonte: She Knows.