ACAB – All Cops Are Bastards”, ha portato alcune polemiche e non per il suo titolo. Il film con Pierfrancesco Favino non deve essere piaciuto alla redazione del quotidiano Libero, che pare aver strumentalizzato le parole dell’attore protagonista.

Ieri mattina, Libero ha pubblicato un articolo in cui riprendeva alcuni passi dell’intervista di Favino a “Le invasioni barbariche” di Daria Bignardi, in cui raccontava le emozioni vissute sul set di “ACAB”. Dal quotidiano si evince che Pierfrancesco Favino sarebbe a favore dei poliziotti che contrastano la protesta “No Tav”.

Galleria di immagini: ACAB il film

L’attore si è pero sentito offeso nel leggere le sue parole strumentalizzate da un giornalista e ha subito scritto una lettera, che è stata pubblicata da Libero in giornata, dove smentisce tutto:

«Scopro con sorpresa, leggendo “Libero” questa mattina, di essere “la star che sta con la polizia contro i No Tav”. È evidentemente una sciocchezza tale che non meriterebbe neppure di essere smentita ma per il rispetto del mestiere che faccio, della delicatezza dell’argomento del film ACAB e soprattutto per rispetto dell’intelligenza di chi va al cinema, non posso non stigmatizzare come fuorviante quanto titolato. Sbagliando, questo lo ammetto, pensavo parlando con Libero, di avere a che fare con professionisti responsabili e interessati alla complessita’ delle questioni e non alla loro strumentalizzazione. Peccato.»

Ad ogni modo, l’andamento ai botteghini del film ACAB sembra confermare le aspettative, superando appena il milione di euro incassato tra sabato e domenica, con affluenza maggiore durate l’ultimo giorno del weekend.

Fonte: Adnkronos