Da P!nka Rihanna, le grandi star internazionali del palcoscenico musicale – e non solo – hanno scelto di rendere unico il proprio stile grazie a tagli corti e decisi, talvolta dal fare sbarazzino, altre con un occhio di riguardo ai ricci e alle forme della chioma. Scegliere un taglio corto significa, da una parte, stravolgere la propria vita, la propria immagine, la propria bellezza; dall’altra vuol dire ridurre gli sprechi di tempo in favore di una bellezza che si mostra più naturale.

Al contrario di quanto pensato da molti, il capello corto si mostra versatile e facilmente manipolabile, permettendo alla donna che li indossa di non rinunciare al gusto e allo stile. Acconciarlo, quindi, si mostra un’impresa da ragazzi se si conoscono le tecniche e gli stili. Dunque ecco tre idee per realizzare delle acconciature per capelli corti, per essere sempre al top e per dare la giusta importanza alla propria testa; le soluzioni presentate rappresentano tre stili differenti: dalla donna elegante alla donna grintosa, fino ad arrivare alle tonalità dei sapori vintage e retrò.

  1. Il primo stile, più classico, è la frangetta laterale che lascia la morbidezza del crine libera di esprimersi. A tal proposito, come insegna una Rihanna paparazzata tra le strade della Grande Mela, si può decidere, armandosi di gel e cera, di volumizzare i capelli direzionandoli verso uno dei due lati del volto, magari aggiungendo una fascia che li raccolga e li renda più gonfi. In questo modo, con pochi piccoli gesti, sarà possibile ricreare un look da diva mondiale.
  2. Se, invece, l’anima grida vendetta e l’anticonformismo è il proprio bigliettino da visita, si può scegliere, con del gel extra-forte, di richiamare le mode degli anni 80-90, con piccole creste che allungano il viso e lo affinano. La cresta sarà capace di mettere a nudo la grinta e la forza della donna, richiamando la voce graffiante di una P!nk sul set di Raise Your Glass.
  3. Infine, tra le acconciature per capelli corti arriva la terza ed ultima soluzione, sempre dal set di Raise Your Glass, che riporterà in scena il gusto ed il sapore degli anni 30 e 40. Infatti, grazie anche all’aiuto di un foulard e della lacca, qualora in capello sia mosso, possono essere costruite delle onde che, delicatamente, si rannidano sotto il tessuto che lascia scoperto solo la prima parte della testa. In questo modo si potrà rievocare la bellezza retrò che, oggi, sta tornando con gran forza.

Insomma, non ci sono più scuse che reggano e che dissuadano dallo scegliere il taglio corto che può essere più elegante e raffinato di quello lungo.

Foto: Shutterstock