I look di tendenza, in questa estate 2017, sono davvero tanti, soprattutto per quanto riguarda le acconciature da spiaggia: non solo grandi novità in fatto di colori di tendenza e tecniche, come i mermicorn hair che impazzano sulle teste delle giovanissime o le molte tonalità di biondo o caramello, compreso il blorange, il balayage e il contouring, ma anche tante soluzioni per legare i capelli come trecce, i tagli ultra corti e i caschetti con la frangia.

E non finisce qui, perché l’estate porta con sé il caldo e al mare la comodità è tutto, tanto più che proteggere i capelli è un’esigenza tanto quanto proteggere la pelle. Cosa fare per essere perfette con poche semplici mosse? Un costume intero tanto in voga quest’anno, una crema solare ad alta protezione e un’acconciatura facile da fare al volo.

Qualche esempio facile? Ad esempio la coda di cavallo, soluzione più gettonata per chi ha i capelli lunghi; può essere alta o bassa, liscia, spettinata o riccia, a seconda delle preferenze. Un unico consiglio per tutte: l’elastico non deve mai essere troppo stretto, perché si rischia di spezzare i capelli, che sotto il sole tendono a indebolirsi. Altrettanto belle e semplici da fare le trecce, sia sui capelli lunghi che sui tagli medio-corti, come ad esempio Bella Hadid che ha da poco sfoggiato due treccine altissime in occasione del Roland Garros malgrado abbia tagliato da qualche mese i suoi lunghi capelli scuri. Le possibilità non finiscono qua, visto che chignon e top knot restano sempre dei grandi classici. Vediamo, allora, 3 look di tendenza da fare come acconciature da spiaggia.

  • Doppio chignon: ancora una celebrity a decretarne il successo, visto che la prima a farsi fotografare con un doppio chignon è stata Kendall Jenner. Basta dividere i capelli in parti uguali e raccoglierli in due code ai lati del capo, dove poi saranno fissati gli chignon. si deve cotonare leggermente la parte bassa delle code, appena sopra l’elastico che le ferma, per garantire più pienezza ai ciuffi. Quindi, ognuna delle due code deve essere arrotolata su se stessa. A questo punto occorre fissare le code ormai avvolte ancorandole alla base, dov’è l’elastico. Il modo migliore consiste nell’utilizzare un secondo elastico; chi ne è capace, invece, può fermare l’estremità della coda al primo elastico e usare forcine per fissare eventuali ciuffi ribelli.
  • Treccia francese: si adatta perfettamente a qualsiasi abito da indossare durante una giornata in spiaggia e ha molte varianti. Per la classica, si prende una piccola ciocca, una al centro, una a destra e l’altra a sinistra e si inizia a intrecciare i tre capi e, man mano, si aggancia alla ciocca iniziale un’altra ciocca che abbia almeno il doppio dello spessore. Bisogna continuare a intrecciare e aggiungere via via nuove ciocche per ispessire la treccia iniziale, che deve sembrare appoggiata ai capelli che sono sotto in modo che sembri tutto più voluminoso. Una volta raggiunta la nuca, si crea una treccia classica a tre capi e si dissa l’estremità con un elastico, Quindi si cotona leggermente i capelli per dare un’aria di finto disordine.
  • Bun alto: un classico che non tramonta mai, ma le tendenze della primavera estate 2017 lo vogliono più moderno e spettinato. Da usare sì la spazzola per legare altissimi i capelli, quasi sopra la nuca, ma poi avvolgerli a “crocchia” in modo disordinato così da ottenere un finish naturale. Per evitare che lo chignon si disfi poco dopo basta inumidire i capelli e vaporizzare una lacca così la pettinatura durerà di più.