L’aceto di mele, prima di essere un condimento per i cibi, è soprattutto un alimento terapeutico, che può essere assunto per i più svariati motivi e che può apportare una lunga serie di benefici. Esso viene ricavato partendo dal sidro oppure dal mosto delle mele e, oltre ad essere utilizzato per condire verdure e insalate e per sostituire il sale, si presenta come un ottimo depurativo, tonificante e alcalinizzante.

L’aceto di mele è altresì ottimo per contrastare l’acidità e per stimolare l’azione del metabolismo dei grassi.

Aceto di mele: le sue proprietà

Andando ad analizzare le proprietà dell’aceto di mele, si scopre che esso è ricco di minali, oligoelementi e di tantissime altre sostanze utili. L’aceto di mele contiene prima di tutto le sostanze che sono proprie della mela e quindi sali minerali, vitamine e zuccheri. Oltre a questi tre appena elencati, esso è ricco di:

  • potassio, che stimola l’assimilazione dei cibi ingeriti, nutre il sistema nervoso ed apporta benefici per il cuore
  • calcio
  • fosforo, ferro, rame, magnesio, fluoro e zinco, che aiutano a fissare il calcio alle ossa
  • vitamina B2
  • vitamina B3
  • vitamina C
  • pectina, che può regolare l’acidità dello stomaco
  • acido acetico
  • beta-carotene
  • acido nicotinico
  • acetobacter, un microrganismo molto utile perché aiuta a ripristinare la flora batterica intestinale e a riequilibrarla

Aceto di mele: i benefici

L’aceto di mele è in grado di arrecare numerosi benefici (anche se il suo abuso può comportare alcuni aspetti negativi da evitare; occorre dunque farne un uso bilanciato). Oltre agli effetti benefici che sono già stati accennati in precedenza, l’aceto di mele è ottimo per:

  • aiutare a lenire le infiammazioni delle articolazioni, perché esso è in grado di far sciogliere i depositi di sali di calcio che si formano all’interno delle articolazioni stesse. Per far ciò occorre bere, ogni sera, un bicchiere di acqua con un cucchiaino di aceto di mele
  • favorire la digestione, grazie alla presenza dell’acetobacter cui si accennava in precedenza. Quando si hanno problemi di digestione si può bere un bicchiere d’acqua con due cucchiaini di aceto di mele
  • fluidificare il catarro, attenuare la tosse e lenire il fastidio del mal di gola. Si può utilizzare per fare gargarismi oppure suffumigi
  • ridurre il livello del colesterolo, grazie alla presenza, all’interno di esso, della pectina
  • aiutare chi sta seguendo una dieta, perché è ottimo per la depurazione, per eliminare il grasso e per far abbassare i livelli di zucchero presente nel sangue
  • aiutare a fissare il calcio alle ossa, alle unghie e ai denti
  • favorire la guarigione dell’herpes simplex (basta applicarlo sulla zona interessata)