L’acne è un problema molto comune della pelle che colpisce persone di ogni età e che si può però combattere con dei rimedi naturali. Privazione del sonno, troppo stress, cattive abitudini alimentari e stili di vita frenetici sono tra le cause dell’acne, anche se gli adolescenti ne soffrono di più a causa dell’aumento dei livelli di ormoni.

L’acne può comparire sul viso, sul torace, sulla schiena e sul cuoio capelluto: ecco 5 rimedi naturali semplici con ingredienti comuni per combatterla e minimizzare il problema.

  1. Il bicarbonato di sodio funziona come un esfoliante delicato per la pelle. Così, pulisce i pori e rimuove le cellule morte. Aiuta anche a regolare l’equilibrio del pH della pelle e ha proprietà antinfiammatorie e antisettiche. Create una pasta mescolando uno o due cucchiaini di bicarbonato di sodio e un po’ d’acqua, applicatela sull’area da trattare e risciacquate dopo qualche minuto. Usate il bicarbonato di sodio sulla pelle una o due volte la settimana.
  2. La farina d’avena è utile nel ridurre l’acne perché purifica i pori della pelle e assorbe il grasso in eccesso. Inoltre, esfolia la pelle. Mescolate un cucchiaino di miele e il succo di mezzo limone in una tazza di farina d’avena cotta. Strofinate il composto sulla pelle, lasciate agire per 30 minuti e poi risciacquate con acqua tiepida. Fatelo una o due volte la settimana.
  3. L’olio essenziale di tea tree, noto anche come olio essenziale di melaleuca o tea tree oil, viene estratto dalle foglie dell’albero australiano di Melaleuca alternifolia e agisce come antisettico e disinfetta i pori. Inoltre, aiuta a uccidere i batteri che causano l’acne. Basta applicare una goccia di olio di tea tree sulla zona colpita tre volte al giorno, leggermente diluita con acqua per evitare rossori.
  4. L’acidità e la vitamina C presenti nell’arancia, la rendono un perfetto rimedio per l’acne. È possibile utilizzare il succo di arancia e la sua buccia, ma la buccia è senz’altro più efficace. Mettete la buccia di un’arancia al sole e lasciate che si secchi. Macinatela, poi, fino a polverizzarla e con la polvere e l’acqua create una pasta. Applicatela sulla zona interessata e lasciatela agire per 10 a 15 minuti. Poi lavate il viso con acqua tiepida.
  5. Le foglie di fieno greco possono essere utilizzate, oltre che per le loro proprietà ricostituenti e stimolanti, anche nel trattamento di acne, per merito delle virtù anti-infiammatorie, antiossidanti e antisettiche. Tritate alcune foglie di fieno greco fresche con acqua per fare una pasta liscia. Applicatela sulla zona interessata e lasciatela agire per circa 10 a 15 minuti. Poi risciacquare il viso con acqua tiepida. Ripetere il processo per tre o quattro giorni per consentire all’acne di guarire. In alternativa alle foglie, macinate un cucchiaino di semi di fieno greco fino a farne una polvere fine e aggiungete un po’ d’acqua calda impastandola. Applicate il composto, lasciatelo agire per circa 20 minuti o tutta la notte se necessario e poi risciacquare. Fatelo per due o tre volte alla settimana.