È scomparso all’età di 88 anni il regista americano Blake Edwards, creatore del famoso ispettore Clouseau e dell’indimenticabile “Colazione da Tiffany”. Per complicazioni legate a una polmonite, il regista si è spento mercoledì sera all’ospedale di Santa Monica, in California.

Blake Edwards è stato molto prolifico come regista e sceneggiatore. Ha raggiunto una fama internazionale, prima con alcune commedie che vedevano protagonista Tony Curtis, come “Le avventure di Mister Cory” (1957) e “Operazione sottoveste” (1959), poi con la bellissima Audrey Hepburn e George Peppard in “Colazione da Tiffany” (1961).

Nel ’64 arriva al cinema il primo film sull’ispettore Clouseau, “Uno sparo nel buio”. La serie irriverente e comica de “La Pantera Rosa” incentrata sul buffo ispettore interpretato da Peter Sellers, il suo maggiordomo Cato e l’inarrestabile ispettore Dreyfus, ha così inizio e regalerà il meritato successo al regista e al protagonista, l’inimitabile Peter Sellers.

Con Sellers, il regista ritornerà sul grande schermo anche con il surreale “Hollywood Party” del 1968, mentre alla fine degli anni ’70, firmerà “10”, il film scandalo con Bo Derek.

Nonostante la fama internazionale e i bellissimi film diretti, Edwards non ricevette mai alcun premio, se non nel 2004 quando l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences gli conferì l’Oscar alla carriera. Nella vita privata, dal 1969 Blake Edwards si è sposato con una delle attrici più famose di Hollywood, Julie Andrews, che ha anche diretto in molti film, tra i quali il più famoso è sicuramente “Victor Victoria”.

La Andrews gli è stata sempre accanto, fino agli ultimi momenti di vita del regista. Così ha dichiarato:

Blake era unico sul palcoscenico e nella vita privata. È stato il compagno della mia vita in ogni momento e in ogni modo possibile e sarà sempre nel mio cuore.

Il mondo piange la scomparsa di uno dei più grandi registi del secolo.